`Andalusia ammende 17 produttori € 2,500 per olio d'oliva inferiore - Olive Oil Times

Andalusia Fines Produttori 17 € 2,500 per Olio d'oliva inferiore

Ottobre 5, 2011
Julie Butler

Notizie recenti

Le autorità andaluse hanno multato 17 società olearie di 2,500 € ($ 3,330) ciascuna per la vendita di olio d'oliva di qualità inferiore a quanto indicato sull'etichetta.

Ma la sanzione relativamente lieve - il risultato di un'indagine formale avviata dal dipartimento sanitario regionale più di dieci mesi fa - non è riuscita a soddisfare il gruppo di difesa dei consumatori FACUA, che afferma che i consumatori hanno il diritto di sapere quali marchi sono stati coinvolti.

L'indagine è iniziata lo scorso novembre dopo che le analisi di 24 lotti di olio d'oliva a buon mercato in vendita a Jaén e Córdoba hanno rilevato che il contenuto di alcuni era inferiore a quello mostrato sull'etichetta. Nella maggior parte dei casi si trattava di un olio di qualità inferiore venduto come olio extravergine di oliva.

Ad agosto, ministro della salute andaluso María Jesús Montero ha annunciato che il problema non era di frode ma di scarsa conservazione. L'olio d'oliva si era deteriorato dopo l'imballaggio, probabilmente a causa della temperatura inadeguata di altre condizioni durante la distribuzione o lo stoccaggio, ma in nessun momento ha comportato rischi per la salute.

Segnalato da Europa Press il 4 ottobre che i test di laboratorio avevano rilevato che in 17 dei lotti di olio d'oliva c'era stata una leggera diminuzione delle qualità organolettiche dell'olio, che il dipartimento della salute ha detto semplicemente causato "ha un sapore un po 'più forte del solito. "

Citando fonti del dipartimento di salute, il Il quotidiano El País ha riferito lo stesso giorno in cui le autorità sanitarie e dei consumatori avevano deciso di imporre ammende lievi perché si trattava di un caso di infrazione minore piuttosto che di frode intenzionale. Ha anche detto che il dipartimento aveva deciso di non nominare i marchi coinvolti dato che le multe erano una sanzione sufficiente.

In base alle leggi sulla tutela dei consumatori dell'Andalusia, è responsabilità dell'azienda indicata sull'etichetta del prodotto assicurarsi che i prodotti siano della qualità descritta sull'etichetta quando venduti, a meno che non possano dimostrare al distributore di non aver rispettato le condizioni di trasporto o di stoccaggio.

FACUA ha affermato che ai consumatori dovrebbe essere comunicato quali marchi sono stati multati. Ha anche affermato che il governo ha effettivamente sospettato tutto l'olio d'oliva a basso prezzo.

Giornalista di El País Ginés Donaire ha twittato che l'esito dell'indagine sulla frode ammontava a "Soluzione solomonica. "

pubblicità

Related News

Feedback / suggerimenti