`L'India blocca l'olio d'oliva europeo dopo che l'UE ha vietato i suoi manghi, sostiene l'eurodeputato

Asia

L'India blocca l'olio d'oliva europeo dopo che l'UE ha vietato i suoi manghi, sostiene l'eurodeputato

Agosto 4, 2014
Julie Butler

Notizie recenti

L'India ha bloccato gli arrivi di alimenti europei, incluso l'olio d'oliva, dopo che l'Unione Europea ha vietato l'importazione di alcuni mango dall'India, sostiene il politico italiano Mara Bizzotto.

Mara Bizzotto

L'India si sta candidando "una dura misura di protezione commerciale e sta boicottando alcuni prodotti alimentari europei ”, ha dichiarato il deputato al Parlamento europeo in un'interrogazione scritta alla Commissione europea del 24 luglio.

"Solo a Mumbai, per fare solo un esempio, 35 contenitori pieni di olio d'oliva italiano e spagnolo e centinaia di bottiglie di vino sono stati stipati per due mesi interi in magazzini non adatti alla conservazione dei prodotti, che ormai avranno quasi certamente perì, "disse.

"Questa interpretazione restrittiva delle normative doganali da parte delle autorità indiane, a scapito dei prodotti europei, è stata adottata dopo che l'UE ha interrotto e poi vietato le importazioni della varietà di mango Alphonso ".

Bizzotto ha affermato che le autorità indiane stanno ora applicando in modo più rigoroso le loro regole sulla frode alimentare e sull'etichettatura. "Le dogane indiane hanno quindi sequestrato e bloccato nei loro porti tonnellate di cibo e alcol dall'Europa perché le loro etichette non indicano il contenuto preciso di sale, come prescritto dalla legislazione sanitaria indiana. "

pubblicità

Bizzotto ha continuato a chiedere cosa farà la Commissione "risolvere la situazione e proteggere la libera concorrenza "e se lo farà "fornire assistenza finanziaria ai produttori europei che hanno subito danni ".

Secondo la Hindu Business Line, l'UE ha imposto un divieto all'importazione di mango, zucca amara, taro, melanzane e zucca di serpenti dall'India a maggio dopo che sono stati rilevati parassiti in alcune partite. L'India vede il divieto ingiustificato in quanto ha applicato rigorosi protocolli di imballaggio e ispezione per prevenire la contaminazione.

La pubblicazione afferma che un team di ispettori europei della qualità visiterà le strutture di imballaggio dell'India il prossimo mese, dopodiché si prevede che il divieto sarà revocato se riterranno adeguate le misure.


Related News