`L'olio d'oliva Leonardo indiano svela la nuova campagna `` Go Indiano '' - Olive Oil Times

L'olio di oliva di Leonardo in India presenta la nuova campagna "Go Indiano"

Novembre 1, 2011
Vikas Vij

Notizie recenti

Il marchio di punta di Dalmia Continental Leonardo Olive Oil ha lanciato una nuova campagna pubblicitaria ad alto decibel per le festività natalizie in India. La campagna è progettata da Euro RSCG, una delle più grandi società pubblicitarie mondiali.

La campagna ha lo slogan: "Unisciti al cambiamento. Vai Indiano. " Lo slogan mira ad annunciare l'arrivo di un cambiamento nella scelta degli oli da cucina. VN Dalmia, il presidente di Dalmia Continental ha affermato che la campagna creativa di Euro RSCG è stata scelta tra le proposte di alcune delle migliori agenzie pubblicitarie in India. Si prevede che la società investirà più di 12 milioni di dollari nei prossimi cinque anni per il marketing e la promozione di olive oil procondotti.

Euro RSCG dice che la parola "Indiano "significa "Indiano "in lingua italiana. "Go Indiano ”comunica un intero stile di vita di mangiare sano e di vivere bene, proprio come fanno gli italiani, ma in un indiano "contesto. ”Le somiglianze culturali tra indiani e italiani sono evidenziate attraverso questo slogan.

Sheel Saket, vice presidente di Euro RSCG, ha commentato il legame culturale indo-italiano che la campagna porta alla ribalta: "Che sia il nostro amore per il cibo e le riunioni o l'importanza data alla famiglia o la guida avventata di fretta per non arrivare da nessuna parte o l'atteggiamento rilassato nei confronti della vita, siamo simili in molti modi e amiamo le stesse cose. Leonardo Olive Oil rappresenta questo spirito di vita. Nella nostra campagna mostreremo le somiglianze tra l'Italia in India ".

"L'obiettivo della nostra comunicazione è rompere i miti intorno al prodotto ed evidenziare il grado di bontà rispetto al normale olio commestibile. Usare l'olio d'oliva è un'esperienza salutare oltre ad essere il migliore in termini di gusto e il migliore per la salute. Allora perché dovrebbero averlo solo i pochi più ricchi? Vogliamo diffondere la bontà alle masse ", ha aggiunto Saket.



pubblicità

Related News

Feedback / suggerimenti