` Le offerte per l'acquisto di olio d'oliva dell'agenzia agricola italiana sono troppo basse, sostengono gli agricoltori - Olive Oil Times

Le offerte per l'acquisto di olio d'oliva dell'agenzia agricola italiana sono troppo basse, sostengono gli agricoltori

Agosto 27, 2020
Paolo DeAndreis

Notizie recenti

Alcuni agricoltori italiani sono scettici sulla decisione dell'Agenzia per i pagamenti in agricoltura (AGEA) di acquistare quasi € 8 milioni ($ 9.4 milioni) di olio extravergine di oliva per soli € 2.28 ($ 2.69) al litro.

La procedura di gara si è appena conclusa e consentirà ad AGEA di distribuire quell'olio extravergine di oliva tra associazioni e volontari che, a loro volta, forniranno l'olio d'oliva come parte di un pacchetto alimentare essenziale alle famiglie bisognose.

Gli olivicoltori italiani hanno il diritto di conoscere i parametri utilizzati dall'AGEA per giudicare l'adeguatezza dell'offerta di 2.28 € al litro per il programma.- Onofrio Spagnoletti Zeuli, portavoce, Associazione Restart

Tuttavia, gli agricoltori sostengono che il prezzo determinato dall'AGEA è molto inferiore al valore di mercato e hanno chiesto all'agenzia di spiegare la cifra di 2.28 €.

Secondo l'Istituto dei Servizi per il Mercato Agroalimentare (Ismea), il prezzo medio dell'olio extravergine di oliva a Foggia, un mercato di riferimento in Puglia, generalmente non scende al di sotto di € 2.70 ($ 3.19) per chilogrammo.

Vedi anche: Prezzi dell'olio d'oliva

Nella sua comunicazione finale sulla procedura, AGEA elencava le offerte presentate dai produttori per la gara. I prezzi al litro erano compresi tra € 2.43 ($ 2.87) e € 2.95 ($ 3.48), ad eccezione dell'Oleificio Salvadori, che si è aggiudicato la gara e ha prezzato i suoi oli a 2.28 €.

pubblicità

L'AGEA ha dichiarato di aver chiesto a tutti i produttori di giustificare le proprie offerte di prezzo e, dopo aver ricevuto rassicurazioni sulla qualità degli oli, ha assegnato all'Oleificio Salvadori tutti e quattro i lotti della gara.

Gli agricoltori scettici hanno sostenuto che tutte queste rassicurazioni sui prezzi dovrebbero essere rese pubbliche.

"Gli olivicoltori italiani hanno il diritto di conoscere i parametri utilizzati dall'AGEA per giudicare l'adeguatezza dell'offerta di € 2.28 al litro per il programma ", ha affermato Onofrio Spagnoletti Zeuli, portavoce dell'Associazione Restart.

In un comunicato, Restart ha sottolineato che i suoi associati in Puglia sono pronti a collaborare con volontari e organizzazioni di sostegno sociale "analizzare a proprie spese il prodotto che viene acquistato dallo Stato, per assicurarsi che sia un vero olio extravergine di oliva di qualità. "

La gara AGEA rientrava nel fondo dell'Unione Europea Aiuti agli Indigenti (FEAD). Di conseguenza, l'origine dell'olio extravergine di oliva potrebbe provenire da un luogo diverso dall'Italia, secondo il ministro dell'Agricoltura italiano, Teresa Bellanova.

Insieme alla gara AGEA, anche il governo italiano ha si è impegnata ad acquistare i propri 20 milioni di euro ($ 23.6 milioni) di "Olio extravergine di oliva 100% italiano ”da distribuire in pacchetti di aiuti alle famiglie bisognose.

Tuttavia, Zeuli ha detto che quando le offerte saranno pubblicate "ci auguriamo che i veri prodotti italiani e di qualità Denominazioni di origine protette sarà il loro focus e che i parametri delle offerte saranno collegati al mercato reale. "





pubblicità

Related News

Feedback / suggerimenti