` Rappresentante commerciale degli Stati Uniti per tenere udienza pubblica sulle tariffe dell'olio d'oliva

Nord America

Rappresentante commerciale degli Stati Uniti per tenere udienza pubblica sulle tariffe dell'olio d'oliva

Può. 1, 2019
Di Daniel Dawson

Notizie recenti

Il rappresentante commerciale degli Stati Uniti (USTR) è tenere un'audizione pubblica il 15 maggio a Washington per chiedere commenti sul loro elenco di 11 miliardi di dollari di tariffe proposte sulle importazioni dell'Unione europea, che comprende l'olio d'oliva.

Joseph R Profaci, direttore esecutivo del Associazione nordamericana dell'olio d'oliva (NAOOA), detto Olive Oil Times che ha già chiesto di rendere testimonianza pubblica in udienza. Maggio 6 è l'ultimo giorno per inviare richieste per testimoniare.

Lo è anche il NAOOA far circolare una petizione per rimuovere l'olio d'oliva dall'elenco delle tariffe proposte. La petizione ha ricevuto 250 firme nei primi 10 giorni e Profaci ha dichiarato di aspettarsi che tale numero aumenti in modo significativo mentre il gruppo commerciale continua ad aumentare la consapevolezza della questione.

Lo scorso anno gli Stati Uniti hanno consumato 315,000 tonnellate di olio d'oliva, di cui circa 200,000 tonnellate importate dall'Unione Europea.

"Se l'olio d'oliva finisse nella lista finale nonostante i nostri sforzi, non si può dire quale sarebbe la tariffa, o quanti prezzi potrebbero aumentare ”, ha detto Profaci.

pubblicità

Le linee guida USTR suggeriscono che le tariffe potrebbero variare da $ 0.034 al chilogrammo a $ 0.176 al chilogrammo. Tuttavia, questo sarà determinato da una sentenza dell'Organizzazione mondiale del commercio, che verrà emessa entro la fine dell'anno.


Articoli Correlati