uruguay-join-international-olive-consiglio-olive-farm-uruguay
Foto: De la Sierra

L'Uruguay è diventato il secondo paese sudamericano a unirsi al Consiglio oleicolo internazionale (CIO).

Il CIO ha annunciato la nuova adesione in una breve dichiarazione questa settimana che segna l'evento.

It said that before join­ing, the coun­try had obtained first-​hand expe­ri­ence of the work­ings of the IOC by attend­ing var­i­ous of its ses­sions as an observer.

"Il governo dell'Uruguay ha presentato il suo strumento di adesione all'accordo internazionale sull'olio d'oliva e le olive da tavola, 2005, su 30 luglio 2013. L'adesione è stata ufficialmente notificata il 20 agosto dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione della Spagna, che è il depositario dell'Accordo. "

Il CIO ha detto che sperava di vedere presto altre nazioni produttrici di olive seguire le tracce dell'Uruguay.

Rappresentanti dei governi di Brasile, Cile, Perù e Uruguay hanno partecipato in qualità di osservatori alle riunioni del CIO tenute a Buenos Aires a luglio, 2012 e "hanno espresso interesse per le attività del CIO", con l'Uruguay che ha quindi avviato il processo di adesione al CIO e il Cile ha espresso in particolare forte interesse, ha detto il CIO in un comunicato stampa all'epoca.

L'Argentina è diventata membro del CIO in 2009.



Commenti

Altri articoli su: , ,