Salute

I fenoli di EVOO migliorano la crescita delle cellule di Osteoblast per una migliore salute delle ossa

Trattamento di osteoblasti o cellule formanti ossa con extra virgin i fenoli di olio vivo hanno aumentato il numero di cellule da 11 a 16 per cento.

Aprile 21, 2016
Di Sukhsatej Batra

Notizie recenti

Sebbene diversi studi dimostrino che il consumo di olive e olio d'oliva è efficace nel prevenire la perdita di massa ossea nei modelli animali e cellulari, ci sono poche ricerche sul ruolo dei composti fenolici in EVOO sulla prevenzione dell'osteoporosi nell'uomo.

Inves­ti­ga­tors of a recent research paper, pub­lished in the March 2016 issue of the jour­nal PLoS ONE, ha studiato gli effetti dei fenoli dell'olio extra vergine di oliva sulla crescita di osteoblasti o cellule che formano le ossa in laboratorio utilizzando la linea cellulare di osteosarcoma MG-63 umana. Questa linea cellulare è ampiamente utilizzata per la ricerca di trattamenti farmacologici per la salute delle ossa.
Guarda anche: Benefici per la salute dell'olio d'oliva
Dal contenuto di fenolo dell'olio extra vergine di oliva varia con la varietà e la maturità del frutto al momento del raccolto, i ricercatori hanno studiato gli effetti dei fenoli EVOO estratti da quattro diverse cultivar di olive in diverse fasi della maturazione del frutto sulla proliferazione delle cellule osteoblastiche della linea cellulare.
Olives from four cul­ti­vars – Picual, Arbe­quina, Picudo and Hoji­blanca, grown on the exper­i­men­tal farm of the Agri­cul­tural Train­ing Cen­ter in Cabra, South­ern Spain, were har­vested at three dif­fer­ent stages of ripeness — at the begin­ning, mid­dle and end of har­vest sea­son. For the study, the researchers iso­lated twelve phe­no­lic com­pounds from the extra vir­gin olive oil extracted from the har­vested olives to deter­mine if they influ­enced osteoblast cell growth.

Gli autori hanno scoperto che mentre il contenuto di tutti i composti fenolici negli oli extra vergini di oliva diminuiva con l'aumentare della fase di maturazione dei frutti, il contenuto di tirosolo e idrotirosolo era particolarmente ricco di olive raccolte all'inizio della stagione della raccolta.

Results of the study showed that treat­ment of osteoblast cells with extra vir­gin olive oil phe­nols increased the num­ber of cells by 11 to 16 per­cent as com­pared to untreated cells. How­ever, not all the phe­no­lic com­pounds tested were effec­tive in increas­ing the num­ber of osteoblast cells. Of the twelve EVOO phe­no­lic com­pounds stud­ied, hydrox­y­ty­rosol dis­played the strongest antiox­i­dant effect. At a con­cen­tra­tion of 10 – 6 Molar, it increased the num­ber of osteoblast cells by about 11 per­cent in 24 hours com­pared to con­trol cul­tures.

Sim­i­larly, phe­no­lic com­pounds caf­feic, fer­ulic p‑coumaric, lute­olin and api­genin were found to increase osteoblast cell pro­lif­er­a­tion, while phe­no­lic com­pounds oleu­ropein, pinoresinol, sinapic, vanil­lic acid and deriv­a­tive (vanillin) did not affect the growth of the osteoblast cells.

pubblicità

I ricercatori hanno anche scoperto che i fenoli EVOO combinati hanno mostrato tassi di proliferazione cellulare degli osteoblasti più elevati rispetto alla crescita osservata con fenoli estratti singolarmente.

Although phe­nols from all vari­eties increased cell pro­lif­er­a­tion, some vari­etal dif­fer­ences were observed. Phe­nols from the Picual vari­ety were most effec­tive in stim­u­lat­ing cell growth and increased cell pro­lif­er­a­tion by 18 to 22 per­cent, while EVOO phe­nols from the Arbe­quina vari­ety had the low­est effect and increased osteoblas­tic cell pro­lif­er­a­tion by 9 to 13 per­cent.

La teoria proposta alla base della proliferazione di osteoblasti di Composti fenolici EVOO may be due to their abil­ity to increase alka­line phos­phatase activ­ity and deposit cal­cium ions in the extra­cel­lu­lar matrix. Fur­ther­more, other in vivo and in-vitro stud­ies show that nat­ural phe­no­lic acids may pos­i­tively affect the skele­tal sys­tem by pre­vent­ing bone resorp­tion and stim­u­lat­ing bone for­ma­tion.

Mentre sono necessarie ulteriori ricerche per comprendere il ruolo dei fenoli EVOO nelle vie di segnalazione e il loro modo di agire nella crescita delle cellule di osteoblasti, gli autori suggeriscono di aggiungere la proliferazione delle cellule di osteoblasti MG-63 e la possibile prevenzione dell'osteoporosi all'elenco di altri noti benefici dei fenoli EVOO come le loro attività anti-infiammatorie, antiossidanti, anti-mutagene e anti-cancerogene.


Articoli Correlati