I fenoli di EVOO migliorano la crescita delle cellule di Osteoblast per una migliore salute delle ossa

Trattamento di osteoblasti o cellule formanti ossa con extra virgin i fenoli di olio vivo hanno aumentato il numero di cellule da 11 a 16 per cento.

Aprile 21, 2016
Di Sukhsatej Batra

Notizie recenti

Sebbene diversi studi dimostrino che il consumo di olive e olio d'oliva è efficace nel prevenire la perdita di massa ossea nei modelli animali e cellulari, ci sono poche ricerche sul ruolo dei composti fenolici in EVOO sulla prevenzione dell'osteoporosi nell'uomo.

Gli investigatori di un recente documento di ricerca, pubblicato nel numero di marzo della rivista 2016 PLoS ONE, ha studiato gli effetti dei fenoli dell'olio extra vergine di oliva sulla crescita di osteoblasti o cellule che formano le ossa in laboratorio utilizzando la linea cellulare di osteosarcoma MG-63 umana. Questa linea cellulare è ampiamente utilizzata per la ricerca di trattamenti farmacologici per la salute delle ossa.
Vedi anche: Benefici per la salute dell'olio d'oliva
Dal contenuto di fenolo dell'olio extra vergine di oliva varia con la varietà e la maturità del frutto al momento del raccolto, i ricercatori hanno studiato gli effetti dei fenoli EVOO estratti da quattro diverse cultivar di olive in diverse fasi della maturazione del frutto sulla proliferazione delle cellule osteoblastiche della linea cellulare.
Le olive di quattro cultivar - Picual, Arbequina, Picudo e Hojiblanca, coltivate nella fattoria sperimentale del Centro di addestramento agricolo di Cabra, nel sud della Spagna, sono state raccolte in tre diverse fasi di maturità: all'inizio, a metà e alla fine della stagione del raccolto. Per lo studio, i ricercatori hanno isolato dodici composti fenolici dall'olio extra vergine di oliva estratto dalle olive raccolte per determinare se hanno influenzato la crescita cellulare degli osteoblasti.

Gli autori hanno scoperto che mentre il contenuto di tutti i composti fenolici negli oli extra vergini di oliva diminuiva con l'aumentare della fase di maturazione dei frutti, il contenuto di tirosolo e idrotirosolo era particolarmente ricco di olive raccolte all'inizio della stagione della raccolta.

I risultati dello studio hanno mostrato che il trattamento delle cellule di osteoblasti con fenoli di olio extra vergine di oliva ha aumentato il numero di cellule dall'11 al 16 percento rispetto alle cellule non trattate. Tuttavia, non tutti i composti fenolici testati sono risultati efficaci nell'aumentare il numero di cellule di osteoblasto. Dei dodici composti fenolici EVOO studiati, l'idrossitirosolo ha mostrato il più forte effetto antiossidante. Ad una concentrazione di 10 - 6 molari, ha aumentato il numero di cellule osteoblastiche di circa l'11 percento in 24 ore rispetto alle colture di controllo.

Allo stesso modo, i composti fenolici caffeico, p-cumarico ferulico, luteolina e apigenina hanno dimostrato di aumentare la proliferazione cellulare degli osteoblasti, mentre i composti fenolici oleuropeina, pinoresinolo, sinapico, acido vanillico e derivato (vanillina) non hanno influenzato la crescita delle cellule osteoblastiche.

pubblicità

I ricercatori hanno anche scoperto che i fenoli EVOO combinati hanno mostrato tassi di proliferazione cellulare degli osteoblasti più elevati rispetto alla crescita osservata con fenoli estratti singolarmente.

Sebbene i fenoli di tutte le varietà aumentassero la proliferazione cellulare, sono state osservate alcune differenze varietali. I fenoli della varietà Picual sono stati i più efficaci nel stimolare la crescita cellulare e l'aumento della proliferazione cellulare da 18 a 22 percento, mentre i fenoli EVOO dalla varietà Arbequina hanno avuto l'effetto più basso e hanno aumentato la proliferazione delle cellule osteoblastiche da 9 a 13 percento.

La teoria proposta alla base della proliferazione di osteoblasti di Composti fenolici EVOO può essere dovuto alla loro capacità di aumentare l'attività della fosfatasi alcalina e di depositare ioni calcio nella matrice extracellulare. Inoltre, altri studi in vivo e in vitro mostrano che gli acidi fenolici naturali possono influenzare positivamente il sistema scheletrico prevenendo il riassorbimento osseo e stimolando la formazione ossea.

Mentre sono necessarie ulteriori ricerche per comprendere il ruolo dei fenoli EVOO nelle vie di segnalazione e il loro modo di agire nella crescita delle cellule di osteoblasti, gli autori suggeriscono di aggiungere la proliferazione delle cellule di osteoblasti MG-63 e la possibile prevenzione dell'osteoporosi all'elenco di altri noti benefici dei fenoli EVOO come le loro attività anti-infiammatorie, antiossidanti, anti-mutagene e anti-cancerogene.


Related News