` La componente in EVOO uccide le cellule tumorali

Salute

La componente in EVOO uccide le cellule tumorali

Febbraio 18, 2015
Di Isabel Putinja

Notizie recenti

Un nuovo studio ha dimostrato che un ingrediente nell'olio extra vergine di oliva può uccidere le cellule tumorali.

I risultati dello studio, che sarà pubblicato sulla rivista Molecular and Cellular Oncology, sono stati reso pubblico il 23 gennaio 2015.

I ricercatori, lo scienziato nutrizionale Paul Breslin (Rutgers University), il biologo David Foster (Hunter College) e il chimico Onica LeGendre (Hunter College) hanno scoperto in uno studio di laboratorio che l'ingrediente, chiamato oleocanthal, provoca una rottura di una parte della cellula cancerosa che rilascia enzimi e provoca la morte cellulare, senza danneggiare le cellule sane. In questo modo, le cellule tumorali vengono uccise dai loro stessi enzimi.

"Oleocanthal è un nome per una sostanza chimica in olio extra vergine di oliva (EVOO) che significa 'Aldeide pungente dell'olio ", ha detto Paul Breslin Olive Oil Times. "Viene prodotto dall'oliva quando viene schiacciato per produrre la polpa da cui viene spremuto l'olio. "

"Ci sono molti composti in EVOO che hanno una struttura ad anello a 6 atomi di carbonio e collettivamente sono noti come fenolici ”, ha aggiunto Breslin. "Questi composti sono collettivamente buoni antiossidanti che impediscono la formazione di radicali porosi di ossigeno e tendono anche ad essere anti-infiammatori. Oleocanthal ha dimostrato di interferire con i processi associati a molti tipi di infiammazione, Il morbo di Alzheimere formazione e crescita del cancro ".

I ricercatori hanno scoperto che l'oleocanthal causava la distruzione e la morte delle cellule tumorali molto rapidamente; entro 30 minuti, invece delle 16-24 ore necessarie per la morte cellulare programmata, nota come apoptosi.

Sebbene gli scienziati abbiano già sospettato che l'oleocanthal possa uccidere le cellule tumorali, questa è la prima volta che uno studio ha esaminato come ciò avvenga.

"Ci sono molti studi che dimostrano che l'oleocanthal può interferire con i processi del cancro e i percorsi di crescita. È stato anche dimostrato in animali vivi che l'oleocanthal può ridurre i tumori nei topi ", ha spiegato Breslin. "Ciò che non si sa è se questi sono tutti effetti separati dell'oleocanthal sul cancro o se c'è forse un evento a monte che li innesca. Abbiamo quello che potrebbe essere un evento a monte che è un nuovo fenomeno da descrivere in quanto stiamo aprendo il lisosoma con l'oleocantale all'interno della cellula e rilasciando enzimi tossici che uccidono la cellula. Questo fenomeno si chiama permeabilizzazione della membrana lisosomiale o LMP. "

"Vogliamo vedere se questo è il motivo per cui i tumori si stanno riducendo nei topi in presenza di oleocanthal. Nel nostro studio, David Foster e Onica LeGendre si sono concentrati sulle cellule tumorali del seno, del pancreas e della prostata e hanno dimostrato che potrebbero essere uccise dall'LMP, ma non abbiamo ucciso tre tipi di cellule sane non cancerose ", ha detto Breslin.

I ricercatori vorrebbero portare lo studio fuori dal laboratorio e studiare l'efficacia dell'oleocantale per uccidere le cellule tumorali e i tumori negli animali vivi.

Questo studio conferma le qualità antiossidanti e antinfiammatorie dell'olio extra vergine di oliva e i benefici di una dieta ricca di olio d'oliva come la dieta mediterranea per una buona salute.


Related News