`Appello per promuovere l'olio d'oliva nelle scuole europee - Olive Oil Times

Chiama per promuovere l'olio d'oliva nelle scuole europee

Novembre 5, 2012
Julie Butler

Notizie recenti

Iratxe García Pérez

Gli scolari europei potrebbero ricevere olio d'oliva sovvenzionato se una proposta dei membri spagnoli del Parlamento europeo andasse avanti.

I programmi dell'UE esistenti promuovono il consumo di latte e frutta nelle scuole e i membri affermano che uno simile dovrebbe coprire l'olio d'oliva.

Iratxe García Pérez, Sergio Gutiérrez Prieto, Alejandro Cercas e Ricardo Cortés Lastra hanno presentato la proposta nell'ambito dei negoziati in corso sul prossimo round di finanziamenti agricoli dell'UE:

"L'olio d'oliva è l'elemento chiave della dieta mediterranea " emendamento stati. "Vari studi pubblicati negli ultimi decenni hanno riportato un legame tra il consumo di olio d'oliva e il miglioramento della salute cardiovascolare, un sistema immunitario più forte e il controllo di altri importanti problemi di salute pubblica ".

"È necessario promuovere il consumo di olio d'oliva nell'UE. In quest'ottica, la Commissione è sollecitata a progettare, entro un anno dall'entrata in vigore del presente regolamento, un programma simile a quelli volti a promuovere il consumo di prodotti lattiero-caseari e ortofrutticoli negli istituti scolastici e sanitari ".

pubblicità

"I finanziamenti dell'UE erogati agli Stati membri che decidono di partecipare sarebbero simili a quelli previsti per i programmi esistenti di cui sopra ", hanno affermato.

I quattro membri del principale partito di opposizione spagnolo, il Partito socialista operaio spagnolo (PSOE), fanno parte della commissione per lo sviluppo agricolo e rurale del Parlamento europeo, che attualmente sta lavorando attraverso più di 7,000 proposte di modifiche alla politica agricola comune proposta dalla CE ( PAC) riforma.

García Pérez ha un ruolo chiave in questi negoziati come relatore ombra per il cosiddetto regolamento OCM unica.

La posizione finale del Comitato dovrebbe essere concordata con una votazione a dicembre o gennaio.

Nell'ambito del programma UE per la frutta nelle scuole, nel 290/8.1 sono state distribuite 2010 milioni di porzioni - principalmente mele, arance, banane, carote, pomodori e cetrioli - a 11 milioni di studenti per un costo di 90 milioni di euro di finanziamenti dell'UE.

Il regime, che deve essere cofinanziato da fondi nazionali o privati, mira ad aumentare il basso consumo di frutta e verdura tra i bambini.

Allo stesso modo, il programma del latte nelle scuole promuove i prodotti lattiero-caseari. Nell'anno scolastico 2007 - 2008 ha ricevuto oltre € 55 milioni di sussidi UE e ha visto distribuire quasi 300,000 tonnellate di latte alle scuole di tutta Europa. Da allora è stato esteso ad altri prodotti, tra cui formaggi e prodotti lattiero-caseari fermentati.



pubblicità

Related News

Feedback / suggerimenti