`Le esportazioni di olio d'oliva della Turchia diminuiscono della metà - Olive Oil Times

Le esportazioni di olio di oliva della Turchia sono dimezzate

Gennaio 12, 2015
Isabel Putinja

Notizie recenti

Le esportazioni turche di olio d'oliva sono diminuite dell'52 percento negli ultimi due mesi rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso.

Le esportazioni sono in calo perché i produttori di olio d'oliva del paese stanno mantenendo le loro scorte con aspettative che i prezzi aumenteranno a seguito dei cattivi raccolti in Italia e Spagna a causa del maltempo e delle infestazioni di parassiti, e spera che saranno in grado di incassare l'elevata domanda internazionale per l'olio d'oliva.
Vedi anche: Copertura completa della raccolta delle olive 2014
Secondo i dati rilasciati dalla Aegean Olive and Olive Oil Exporters Association (EZZİB), la Turchia ha esportato 3,600 tonnellate di olio d'oliva negli ultimi due mesi, rispetto alle 7,600 tonnellate dello stesso periodo dell'anno scorso, con un calo del 52%.

Mentre i produttori di olio d'oliva della Turchia aspettano che i prezzi aumentino, non vogliono perdere i loro mercati esteri. "I nostri produttori stanno esportando i loro prodotti quasi per non perdere la loro quota di mercato con i loro forti concorrenti spagnoli e italiani ”, ha riferito Gürkan Renklidağ, capo di EZZİB, a Hürriyet, uno dei principali quotidiani turchi.

Durante l'anno di raccolto 2013/14, La Turchia era la quarta più grande produttore di olio d'oliva, con una quota di produzione globale del 16.7. Il governo sperava di aumentare la classifica della Turchia introducendo incentivi sotto forma di sussidi e agevolazioni fiscali. Per l'attuale campagna di raccolto 2014/15, le stime del Consiglio oleicolo internazionale (CIO) indicano la produzione della Turchia a 190,000 tonnellate, la stessa dell'anno precedente.


  • Hürriyet


pubblicità

Related News

Feedback / suggerimenti