L'UC Davis Olive Center ha annunciato che ora offre le valutazioni chimiche e sensoriali dell'olio d'oliva. Tra le scelte delle analisi chimiche sono inclusi i test noti come DAGs and PPP. UC Davis è l'unico laboratorio negli Stati Uniti che fornisce questi particolari indicatori chimici olive oil quality, ha detto il direttore del centro Dan Flynn.

La decisione di offrire analisi chimiche è stata guidata dalle richieste di produttori, rivenditori e importatori, secondo Flynn.

Flynn ha dichiarato che la maggior parte degli olii passa il Consiglio oleicolo internazionale (IOC) e United States Department of Agriculture (USDA) standard di chimica per extra virgin anche se i test sensoriali falliscono gli stessi oli per i sapori rancidi e fustigati.

A 2010 UC Davis Olive Center report ha indicato che gli standard chimici IOC / USDA sarebbero più efficaci se includessero i nuovi standard chimici adottati dalla Germania e
Australia che misura i livelli di DAG (1,2 diacilglicerolo) e PPP (piroforfofitina) e si associa bene ai test sensoriali.

L'UC Davis Olive Center offre il test DAG / PPP e altri test di chimica e sensoriale.

I test sensoriali sono stati offerti per circa otto mesi, ha detto Flynn. Ha indicato che i test del centro forniscono termini più descrittivi rispetto ai test sensoriali IOC / USDA. Ad esempio, l'IOC / USDA richiede di testare il fruttato di un olio. I test del Centro Olive approfondiranno ulteriormente le caratteristiche del fruttato, con termini descrittivi come, floreale, mela verde, mandorla verde o banana.

I pannelli sensoriali contengono almeno otto assaggiatori esperti. Molti dei tester sono stati su pannelli per un periodo di dieci anni mentre altri sono apprendisti con più di due anni di esperienza. I tester in genere si incontrano settimanalmente ma Flynn ha affermato che l'obiettivo è ottenere rapidamente i risultati ai produttori e se la domanda è disponibile, i test sensoriali possono essere programmati più frequentemente.

I risultati dei test chimici e sensoriali sono confidenziali ma i dati (senza nomi dei produttori) possono essere raccolti per scopi di ricerca, ha osservato Flynn.


Altri articoli su: , ,