` La Commissione europea pubblica la scheda informativa sulla Xylella Fastidiosa - Olive Oil Times

La Commissione europea pubblica la scheda di Xylella Fastidiosa

Giu. 27, 2015
Isabel Putinja

Notizie recenti

La Commissione europea ha recentemente pubblicato una scheda di domande e risposte sul batterio Xylella fastidiosa sul suo sito web sulla sicurezza alimentare.

Il batterio Xylella fastidiosa è stato responsabile del distruzione di oliveti nella regione Puglia in Italia con conseguente adozione di misure urgenti dell'Unione europea (UE) per cercare di combattere e contenere l'epidemia e prevenirne la diffusione ad altri Stati membri dell'UE.

L'introduzione alla scheda sottolinea questo Xylella fastidiosa è uno dei batteri vegetali più mortali al mondo che può avere un enorme impatto economico e conferma che l'epidemia che colpisce gli oliveti in Puglia è l'unico focolaio confermato nell'UE.

Spiega che esistono quattro diverse sottospecie di Xylella fastidiosa e che il ceppo identificato in Puglia è una nuova variante genetica che finora ha attaccato solo ulivi e susini. Il batterio viene diffuso da cimici, cicale e tiratori scelti che si nutrono del tessuto vegetale infetto.

Uno studio dell'Autorità europea per la sicurezza alimentare ha avuto avvertito che il rischio che il batterio mortale si diffondesse nelle regioni di altri paesi dell'UE era molto elevato. Di fronte all'incertezza e alla disinformazione sul batterio e nel tentativo di educare il pubblico in generale, la Commissione europea ha rilasciato il scheda informativa che risponde a sei domande:

Hai pochi minuti?
Prova il cruciverba di questa settimana.

  • Quali misure ha preso la Commissione per impedire un'ulteriore diffusione nel territorio dell'Unione?
  • In che modo la Commissione impedirà l'ulteriore introduzione di Xylella fastidiosa da paesi terzi?
  • È disponibile un sostegno finanziario per gli agricoltori colpiti da Xylella fastidiosa
  • Potrebbero esserci altre cause per il declino degli ulivi poiché alcuni lavori scientifici sostengono che sia causato da una combinazione di funghi che indeboliscono le piante prima di essere attaccate dalla Xylella fastidiosa e sembrano esistere trattamenti specifici?
  • Come si può controllare la Xylella fastidiosa?
  • Cosa posso fare come cittadino per prevenire un'ulteriore diffusione della Xylella fastidiosa nell'UE?

Fornisce un collegamento a una mappa una panoramica delle misure di emergenza scattata in Puglia che indica chiaramente la zona infetta sotto contenimento, l'area di 820 km quadrati dove le piante vengono distrutte e le zone tampone e di sorveglianza.

Un secondo collegamento è a cronologia delle azioni dell'UE preso per contenere Xylella fastidiosa da 1992 ai giorni nostri.

La Commissione europea ha in programma un bando di ricerca Xylella fastidiosa nell'ambito del suo programma HORIZON 2020 al fine di promuovere attività per migliorare la conoscenza sul batterio e trovare soluzioni per la sua prevenzione e controllo.

Related News

Feedback / suggerimenti