`Il produttore tunisino ottiene un prestito di 26 milioni di dollari da IFC - Olive Oil Times

Il produttore tunisino ottiene $ 26M prestito da IFC

Giu. 26, 2015
Isabel Putinja

Notizie recenti

Un produttore di olio d'oliva in Tunisia ha ricevuto un pacchetto di prestiti di $ 26 milioni dalla International Finance Corporation (IFC) con l'obiettivo di aumentare la produzione di olio d'oliva e sviluppare le esportazioni.

Il beneficiario del prestito è Conditionnement des Huiles d'Olive (CHO), uno dei principali produttori di olio d'oliva situato a Sfax, una città costiera nella Tunisia centrale. IFC è un membro del gruppo della Banca mondiale che fornisce finanziamenti e consulenza a progetti e iniziative del settore privato nei paesi in via di sviluppo.

Il pacchetto di prestiti dovrebbe aumentare la produzione e le esportazioni, incoraggiando allo stesso tempo lo sviluppo del settore dell'olio d'oliva del paese e il profilo dell'olio d'oliva tunisino all'estero. "Grazie a questo prestito dell'IFC, possiamo continuare il nostro sviluppo e rafforzare l'immagine positiva dell'olio d'oliva tunisino nei mercati internazionali che avrà un impatto importante sul settore locale nel suo insieme ", ha dichiarato Abdelaziz Makhloufi, CEO e fondatore di CHO.

Il pacchetto di prestiti fa parte di un più ampio programma IFC in Tunisia per un importo di 62 milioni di dollari che mira a sostenere le piccole imprese, le aziende tecnologiche e il settore agricolo per stimolare l'occupazione, la crescita economica e la fiducia degli investitori nel paese nordafricano.

"L'economia tunisina è piena di potenzialità ”, ha affermato Mouayed Makhlouf, direttore dell'IFC per il Medio Oriente e il Nord Africa. "IFC sta supportando la realizzazione di questo potenziale investendo in società promettenti come CHO, incoraggiando al contempo la creazione di posti di lavoro e fornendo supporto alla crescita. "

A seguito della Rivoluzione tunisina all'inizio del 2011 che ha scatenato le rivolte della primavera araba in tutta la regione, l'economia del paese è stata instabile e caratterizzata da un'elevata disoccupazione in alcune regioni.

L'olio d'oliva rappresenta attualmente il 40% delle esportazioni agricole del paese e il 10% delle esportazioni totali. La Tunisia ha avuto un eccellente raccolto di olive durante lo scorso anno di raccolto con un aumento del 400% della produzione, mettendolo al secondo posto come il più grande produttore di olio d'oliva dopo la Spagna.



pubblicità

Related News

Feedback / suggerimenti