`Pietre d'oliva 'ideali' per barriere antirumore - Olive Oil Times

Olive Stones 'Ideale' per barriere antirumore

Febbraio 10, 2013
Julie Butler

Notizie recenti

Gli scienziati di Valencia hanno sviluppato un nuovo utilizzo per i noccioli di oliva avanzati, nelle barriere acustiche come quelle utilizzate per ridurre il rumore ferroviario e stradale.

Hanno scoperto che la porosità delle pietre di olivo - in particolare quelle carbonizzate - conferisce loro un'alta capacità di assorbimento.

I ricercatori del progetto Panolston, dell'Istituto dei trasporti e del territorio dell'Università Politecnica di Valencia (UPV), insieme alla società di prefabbricazione Precon, affermano che gli schermi acustici in calcestruzzo poroso realizzati con pietre di olivo carbonizzate sono una valida alternativa alle opzioni attuali.

L'ingegnere civile e ricercatrice UPV Julia Real ha affermato che non solo mitigano il rumore ferroviario e stradale, "forniscono un nuovo sbocco e valore aggiunto per un sottoprodotto agricolo, i noccioli di oliva ".

"Abbiamo confrontato le loro prestazioni acustiche con schermi realizzati con cemento poroso convenzionale e anche con lana di legno o minerale con lamiera perforata e la loro capacità di assorbimento è altamente competitiva ", ha affermato.

Gli schermi realizzati con lana minerale sono una delle migliori opzioni attualmente sul mercato, ma sono costosi, costano € 90 - 120 / m2 e funzionano più riflettendo che assorbendo il rumore. Gli schermi di legno ora sono in gran parte obsoleti, ha detto.

"I nostri schermi di cemento poroso e pietre di olivo carbonizzate non solo riflettono il rumore, ma lo assorbono e con livelli molto alti di assorbimento. Inoltre, non bruciano perché le pietre sono già state bruciate e costano il 18% in meno ”.

A seconda della proporzione di nocciolo di olivo utilizzato e della finitura superficiale di uno schermo, è possibile assorbire frequenze diverse. Ciò consente l'adattabilità a diversi tipi di rumore, ad esempio da un'autostrada o da una ferrovia ad alta velocità, ha affermato.

Ha detto la ricercatrice UPV Laura Montalban Domingo Olive Oil Times che i noccioli di oliva carbonizzati hanno un alto livello di porosità. "La porosità aperta consente a un'onda sonora di penetrare nel materiale e di dissiparsi come esso 'si schianta contro le pareti interne di un poro, mentre la porosità chiusa modifica la densità e la rigidità del materiale, modificando la risposta vibrazionale dello schermo ", ha affermato.

Secondo un rapporto ScienceDaily sulla produzione di bioetanolo dai noccioli di oliva, i settori dell'olio d'oliva e delle olive da tavola spagnoli generano insieme circa 4 milioni di tonnellate di rifiuti di noccioli di oliva all'anno. Il suo utilizzo principale è stato finora per la generazione di energia nelle caldaie a biomassa.

Nel frattempo, secondo il blog Tea Obsession, il carbone di pietra d'oliva fa parte dell'antica cultura del tè di Chao Zhou, in Cina, dove viene utilizzato sia per bollire che aromatizzare l'acqua.



pubblicità

Related News

Feedback / suggerimenti