`L'ONU, l'OMS e l'OMC invitano all'azione tra le minacce all'approvvigionamento alimentare

Notizie in breve

L'ONU, l'OMS e l'OMC invitano all'azione tra le minacce all'approvvigionamento alimentare

Aprile 3, 2020
Costas Vasilopoulos

Notizie recenti

Tre organizzazioni globali hanno emesso una rara dichiarazione comune in merito a una possibile fornitura mondiale di cibo a causa dei divieti commerciali e all'esportazione applicati sulla scia della nuova pandemia di coronavirus.

Dobbiamo garantire che la nostra risposta a COVID-19 non crei involontariamente carenze ingiustificate di articoli essenziali e aggravi la fame e la malnutrizione.- Dichiarazione congiunta ONU, OMS e OMC

"Man mano che i paesi adottano misure volte a fermare l'accelerazione della pandemia di COVID-19, è necessario prestare attenzione a ridurre al minimo i potenziali impatti sull'approvvigionamento alimentare o le conseguenze indesiderate sul commercio globale e sulla sicurezza alimentare ", Qu Dongyu, capo dell'Organizzazione per l'alimentazione e l'agricoltura ( FAO) delle Nazioni Unite, Tedros Adhanom Ghebreyesus, direttore generale dell'OMS, e Roberto Azevedo, direttore dell'OMC, hanno dichiarato nella loro dichiarazione congiunta.

Hanno chiesto l'agevolazione del trasporto di merci per il bene dei cittadini, poiché l'esperienza ha dimostrato che le barriere commerciali e i divieti di esportazione possono danneggiare le persone e i paesi, in particolare i più vulnerabili.

"L'incertezza sulla disponibilità di cibo può innescare un'ondata di restrizioni all'esportazione, creando una carenza nel mercato globale ", si legge nella nota. "Tali reazioni possono alterare l'equilibrio tra offerta e domanda di cibo, determinando picchi di prezzo e una maggiore volatilità dei prezzi ", hanno scritto i tre leader.

"Da precedenti crisi abbiamo appreso che tali misure sono particolarmente dannose per i paesi a basso reddito e con deficit alimentare e per gli sforzi delle organizzazioni umanitarie per procurarsi il cibo per coloro che hanno un disperato bisogno ”.

pubblicità

Le organizzazioni hanno sottolineato la necessità di proteggere i produttori e i lavoratori del settore alimentare "minimizzare la diffusione della malattia in questo settore e mantenere le catene di approvvigionamento alimentare ".

I consumatori, a loro volta, e soprattutto i più vulnerabili, "devono continuare ad essere in grado di accedere agli alimenti all'interno delle loro comunità in base a rigorosi requisiti di sicurezza ", ha sottolineato la dichiarazione, mentre le informazioni sulla produzione alimentare, il consumo e le scorte disponibili dovrebbero essere prontamente disponibili per prevenire pratiche di acquisto di panico e di accumulo di alimenti.

La dichiarazione si è conclusa con un appello a tutti per contribuire a raggiungere la disponibilità di cibo tra le misure di blocco del coronavirus.

"Ora è il momento di mostrare solidarietà, agire in modo responsabile e aderire al nostro obiettivo comune di migliorare la sicurezza alimentare, la sicurezza alimentare e la nutrizione e migliorare il benessere generale delle persone in tutto il mondo ", hanno affermato i registi.

"Dobbiamo garantire che la nostra risposta a COVID-19 non crei involontariamente carenze ingiustificate di articoli essenziali e aggravi la fame e la malnutrizione ".


Related News