`Il supermercato australiano adotta gli standard, ma solo per il marchio privato

Australia / Nuova Zelanda

Il supermercato australiano adotta lo standard, ma solo per il marchio privato

Novembre 5, 2012
Charlie Higgins

Notizie recenti

A seguito di una crescente tendenza globale verso la valutazione e il controllo della qualità dell'olio d'oliva, la catena di supermercati australiana Coles ha annunciato che tutti i suoi oli d'oliva a marchio del distributore rispetteranno le Standard australiano per oli di oliva e oli di sansa di oliva Entro la fine di 2012.

Hanno sostenuto che non possono dettare ciò che fanno i loro fornitori, che penso sia spazzatura- Lisa Rowntree, Australian Olive Association

Poiché al momento non esistono controlli obbligatori per l'olio d'oliva nel paese, l'adozione da parte di Coles dello standard australiano, che applica criteri di purezza e qualità, è volontaria. Lo standard australiano è stato istituito nel 2011 come iniziativa congiunta tra le parti interessate del settore e il gruppo di difesa dei consumatori CHOICE per garantire metodi accurati di etichettatura e test. Lo standard australiano proibisce l'uso di termini vuoti come "puro," "luce "e "premium ", che può indurre in errore i consumatori.

Gli oli di oliva approvati dalla norma australiana devono superare una serie di test del gusto condotti da un panel sensoriale accreditato. I membri del panel testano e valutano ogni olio in base al sistema di punteggio sensoriale a 20 punti dell'Australian Olive Association.

Lo standard australiano richiede inoltre che tutti gli oli d'oliva siano etichettati "extra vergine ”non raffinato, estratto meccanicamente da olive di qualità e conservato e trattato secondo le linee guida per garantire che gli oli d'oliva soddisfino il grado al momento dell'acquisto.

pubblicità

Lisa Rowntree, amministratore delegato della Australian Olive Association, ha affermato che la mossa andrà sicuramente a beneficio del settore, ma ha invitato la seconda più grande catena di supermercati del paese ad andare oltre.

"Non vediamo l'ora di vedere un cambiamento sugli scaffali del supermercato e incoraggiamo vivamente Coles a garantire che tutti gli importatori che portano petrolio [in Australia] e lo vendono attraverso Coles rispettino anche lo standard australiano ”, ha affermato Rowntree.

"Loro [Coles] hanno sempre detto che lo avrebbero fatto per i loro marchi, ma vogliamo che lo faccia anche con le loro importazioni. Hanno sostenuto che non possono dettare ciò che fanno i loro fornitori, che penso sia spazzatura ", ha detto Rowntree I tempi settimanali. "Penso che un supermercato possa dettare ciò che i loro fornitori portano e possono scegliere di non immagazzinarlo se non è conforme. "

Coles ha detto che ha iniziato a rimuovere gli oli di oliva a marchio Coles che non erano conformi agli standard australiani all'inizio di quest'anno. La società ha dichiarato di voler promuovere Olio extra vergine di oliva di produzione australiana ha comportato un aumento delle vendite del 50 percento rispetto all'anno scorso.


fonti:

SCELTA
Orari settimanali
Addisons

Related News