` L'Uruguay si trasferisce a partecipare al Consiglio oleicolo - Olive Oil Times

Uruguay si trasferisce ad unirsi al Consiglio delle olive

Giu. 17, 2012
Julie Butler

Notizie recenti

Almeno 35 milioni di euro ($ 43m) sono stati spesi in tutto il mondo per promuovere l'olio d'oliva in 2010, in accordo con l'International Olive Council.

La figura, che comprende sia le camme a fondo pubblico che quelle finanziate a priori in tutti i paesi 33, è stata confermata come parte della commissione del CIO. chi è chi nella promozione dell'olio d'oliva sondaggio mondiale. I paesi membri del CIO sono stati informati sui risultati preliminari del sondaggio ... il primo nel suo genere nel sector ... "durante gli incontri del CIO tenutisi il 2 luglio" ... " 6 in Argentina. Altri risultati del sondaggio saranno rilasciati ad ottobre, ha affermato il CIO.

Rappresentanti dei governi di Brasile, Cile, Perù e Uruguay hanno partecipato alle riunioni di Buenos Aires come osservatori e "ha espresso interesse per le attività del CIO ”, con l'Uruguay che ha formalmente avviato il processo di adesione al CIO e il Cile ha espresso un interesse particolarmente forte, ha detto il CIO in un comunicato stampa in spagnolo.

Ha affermato che c'è stato anche un dibattito tra i paesi membri sulla possibilità di ricerche di mercato finanziate dal CIO in Indonesia e Singapore, Svizzera e India. Sono state fornite informazioni sulle campagne promozionali condotte negli Stati Uniti e in Canada e altre programmate per svolgersi in Brasile, Cina e Giappone nel 2012/2013.

Tra le altre proposte discusse, un progetto di osservatorio dei prezzi e la creazione di un gruppo di lavoro incaricato di emettere previsioni di mercato. Lo scopo di quest'ultimo sarebbe l'individuazione delle perturbazioni del mercato e il monitoraggio di fattori tra cui produzione, consumo, cambiamenti nel comportamento dei consumatori e prezzi.

"Sono state discusse varie (altre) iniziative, incluso lo sviluppo di un piano strategico basato sulle informazioni presentate dai paesi (membri del CIO), la conoscenza dettagliata dello stato e delle prestazioni del settore olivicolo nei paesi membri e la preparazione di uno studio sul elasticità della domanda basata su basi di dati che coprono 15-20 anni di dati su consumi e prezzi per categoria, redditi pro capite e indici dei prezzi al consumo. Questo lavoro è progettato per aiutare a sviluppare politiche di regolamentazione del mercato ”ha anche affermato il CIO.

Nel settore della chimica e della chimica, sono stati informati gli attenuati sulla composizione degli studi sulla composizione degli oli con parametri abnorali (parte della preparazione per il comitato del Codex sui grassi e sugli oli del prossimo anno) e altri lavori del CIO identificazione varietale, valutazione organolettica delle olive da tavola ed etichettatura.

In una riunione del comitato tecnico del CIO, sono state fornite relazioni sulle attività di ricerca tra cui il progetto internazionale di raccolta del germoplasma, l'uso di marcatori molecolari e un progetto sull'impronta di carbonio.

Separatamente, sono state anche informate le attenzioni sulle riforme dei codici cliente per l'olio d'oliva e la sansa di oliva da proporre all'Organizzazione mondiale delle dogane per armonizzare il commercio internazionale, raccogliere più dati precisi, migliorare la trasparenza del mercato, prevenire frodi e proteggere la qualità del prodotto.

Related News

Feedback / suggerimenti