` Il `` piano d'azione '' dell'olio d'oliva europeo è ancora in fase di elaborazione - Olive Oil Times

Il "Piano d'azione" per l'olio d'oliva europeo è ancora sul tavolo da disegno

Agosto 27, 2012
Julie Butler

Notizie recenti

I dettagli finali del piano d'azione per l'olio d'oliva della Commissione europea potrebbero non essere disponibili fino alla fine di settembre, secondo fonti vicine al commissario europeo all'Agricoltura Dacian Cioloş.

Resta inteso che la CE sta attualmente elaborando riforme legislative pertinenti mentre continua la consultazione con i paesi dell'UE in merito al piano.

Cioloş ha pubblicato un documento con le proposte generali di giugno, dicendo che sperava che entro la fine di luglio sarebbero stati concordati cambiamenti concreti, in seguito al feedback dei paesi, ma il piano definitivo deve ancora seguire.

Una nuova categoria di olio d'oliva, un migliore rilevamento e deterrenza delle frodi e una maggiore competitività erano tra le misure che aveva lanciato per aiutare il settore europeo dell'olio d'oliva in difficoltà.

Contenuto di cera e acido miristico tra i cambiamenti di prova ricercati

Al Riunione del Consiglio oleicolo internazionale a Buenos Aires il mese scorso, il rappresentante dell'UE ha rinnovato un invito nel progetto di piano affinché il CIO acceleri i suoi lavori sulle modifiche a test dell'olio d'oliva. Secondo la dichiarazione originale del rappresentante in francese, una copia della quale è stata ottenuta da Olive Oil Times - le modifiche desiderate sono:

  • abbassare il limite per la determinazione degli stigmastadieni, per migliorare la rilevazione di miscele di oli vergini di oliva con oli raffinati
  • adozione del 'metodo globale "per la rilevazione di oli estranei negli oli di oliva ·
  • un limite ridotto per gli esteri alchilici, per escludere oli di qualità inferiore che sono stati deodorati
  • revisione del calcolo del contenuto di cera, indicatore chiave di qualità e purezza
  • un limite inferiore per l'acido miristico, per migliorare il rilevamento dell'olio di palma
  • adozione di un test di digliceridi e trigliceridi, per combattere miscele fraudolente e determinare la freschezza.

.

Tutti questi erano nel progetto di piano, ad eccezione di quelli sul contenuto di cera e acido miristico.

Nuova categoria di olio d'oliva

Il rappresentante dell'UE ha anche ribadito la necessità di cambiare le categorie di olio d'oliva.

"Per dieci anni i parametri di base di ogni categoria sono rimasti gli stessi, mentre di pari passo si è assistito ad un costante miglioramento delle tecniche di produzione, lavorazione e commercializzazione degli oli di oliva. Il commercio è cresciuto del 75% (esportazioni dell'UE verso paesi non UE nell'ultimo decennio), riflettendo l'immagine di qualità dell'olio d'oliva ".

"In tale contesto, l'UE intende presentare ai membri, per la loro discussione e considerazione, proposte relative alla classificazione degli oli di oliva in diverse categorie, in particolare per quanto riguarda i parametri di qualità e purezza fisico-chimica e l'accuratezza del panel test. "

Il rappresentante dell'UE ha inoltre invitato il CIO a tenere riunioni più frequenti dei suoi esperti di chimica per tenere il passo con i nuovi sviluppi nei test.

Lo hanno detto "sforzo costante "è stato necessario per tracciare le tendenze della produzione, le preferenze dei consumatori e i progressi scientifici. Mentre l'UE ha considerato il CIO l'organizzazione internazionale di riferimento per gli standard di qualità dell'olio d'oliva, dovrebbe intensificare i suoi sforzi in relazione al controllo di qualità, ha affermato il rappresentante dell'UE.

Olive Oil Times ha chiesto alla CE il nome del rappresentante ma è stato detto che i nomi di tali funzionari non sono di solito divulgati.



Related News

Feedback / suggerimenti