` La Grecia accetta più austerità per evitare la caotica Grexit - Olive Oil Times

La Grecia accetta più misure di austerità per evitare la Greyit caotica

Giu. 18, 2015
Lisa Radinovsky

Notizie recenti

Giovedì mattina presto, con le banche chiuse, i controlli sui capitali in vigore, gli sportelli automatici che erogano solo 60 euro per conto ogni giorno e il governo greco e le banche a corto di soldi, il parlamento greco ha approvato misure di austerità e riforme più severe di quelle che gli elettori avevano rifiutato nel Referendum del 5 luglio, che apre la strada ai negoziati su un terzo pacchetto di prestiti di salvataggio. Il primo ministro Alexis Tsipras ha detto che la Grecia non ha altra scelta che accettare le misure, con l'economia quasi a un punto morto, un prestito di 3.5 miliardi di euro dovuto alla Banca centrale europea (BCE) lunedì, 2 miliardi in ritardo per il Fondo monetario internazionale ( FMI) e la Grecia sull'orlo di un'uscita caotica dall'Eurozona a meno che non riceva un aiuto finanziario immediato.

Lo scorso fine settimana, il parlamento greco ha approvato la proposta di Tsipras di riforme e misure di austerità, che somigliava molto a una precedente proposta europea che gli elettori greci avevano respinto nel referendum. Tuttavia, la nuova proposta greca è stata respinta in quanto troppo poco e troppo tardi durante le riunioni inconcludenti dei ministri delle finanze europei sabato e domenica scorsi. Un successivo incontro notturno di diciassette ore dei leader della zona euro si è concluso lunedì mattina con quello che il presidente del Consiglio europeo Donald Tusk ha definito un "Agreekment ”- un accordo preliminare sulle condizioni minime che la Grecia deve soddisfare per avviare i negoziati su un terzo programma di salvataggio. Questo è l'accordo approvato giovedì dal parlamento greco.

Il testo del 13 luglio della dichiarazione del vertice euro sulla Grecia, o in Grecia, insiste sul fatto che la Grecia chiede aiuto al FMI e al meccanismo europeo di stabilità (MES) e inizia immediatamente a legiferare sui cambiamenti, inclusi aumenti fiscali, riforme pensionistiche, indipendenza del ufficio statistico, e "tagli alla spesa quasi automatici ”se gli obiettivi di avanzo primario non vengono raggiunti. La prossima settimana, i greci dovranno proporre riforme amministrative e approvare importanti cambiamenti al sistema di giustizia civile.

Entro ottobre, i greci sono tenuti a legiferare sulle riforme pensionistiche; successivamente, devono intraprendere riforme del prodotto, dell'energia e del mercato del lavoro, rafforzare il settore finanziario, migliorare il programma di privatizzazione e trasferire "preziosi beni greci "a "un fondo indipendente "che "monetizzerà le attività ”per la ricapitalizzazione delle banche, il rimborso del prestito, la riduzione del rapporto debito / PIL e gli investimenti. In concessione al primo ministro greco, questo fondo sarà in Grecia, gestito dalle autorità greche ma "sotto la supervisione delle istituzioni europee competenti ”, con un quarto dell'importo da utilizzare per investimenti in Grecia.

La dichiarazione del vertice euro richiede anche che il governo greco lo faccia "consultare e concordare con le istituzioni su tutti i progetti di legge nei settori pertinenti, "richiedere assistenza tecnica per l'attuazione da parte delle istituzioni creditrici e degli Stati membri e abrogare o compensare leggi che hanno fatto marcia indietro su accordi precedenti.

Hai pochi minuti?
Prova il cruciverba di questa settimana.

In altre due concessioni al primo ministro Tsipras, la Commissione europea fornirà fino a 35 miliardi di euro "finanziare investimenti ed attività economica "a "contribuire a sostenere la crescita e la creazione di posti di lavoro in Grecia "nei prossimi XNUMX-XNUMX anni; inoltre, sono state riconosciute "[s] erose preoccupazioni sulla sostenibilità del debito greco". "[P] periodi di grazia e di rimborso più lunghi," ma non "tagli nominali sul debito ”, sarà discusso.

Il Vertice euro ha individuato un fabbisogno finanziario da 82 a 86 miliardi di euro, molto più dei 53.5 miliardi richiesti dalla Grecia. L'ultimo rapporto del FMI sull'entità insostenibile del debito della Grecia ha messo in discussione le speranze di un nuovo accordo di salvataggio di successo tra la Grecia ei suoi creditori, dal momento che il FMI ritiene che la Grecia abbia bisogno di una riduzione ancora maggiore del debito ora che tre settimane di chiusure bancarie e controlli sui capitali hanno spinto è più profondo nella depressione economica. Molti paesi europei, compresa la Germania, hanno resistito alle richieste del FMI di una sostanziale riduzione del debito per la Grecia, ma i regolamenti del FMI proibiscono di prestare denaro a un paese con un debito insostenibile. Con il coro di voci a sostegno della cancellazione del debito che cresce fino a includere il capo della BCE, Mario Draghi, oltre a Francia e Stati Uniti, sembra sempre più probabile che la questione possa essere risolta a favore della Grecia.

Il governo tedesco ei suoi alleati affermano che le misure di austerità e le riforme nella dichiarazione del Vertice euro sono necessarie per allineare la Grecia alle regole della zona euro, ispirare fiducia nel suo governo e metterlo sulla via della ripresa, e la maggior parte delle persone preoccupate per la Grecia spero che le misure contribuiranno a portare la stabilità del paese. Tuttavia, c'è stata una grande quantità di delusione, protesta e rabbia da molte fonti: i membri e sostenitori di SYRIZA di sinistra, i loro partner della coalizione nazionalista ANEL di destra, i comunisti greci, il partito neonazista Alba dorata, gli economisti vincitori del premio Nobel , e numerosi altri commentatori sia in Grecia che altrove.

Ad esempio, in The New Yorker, John Cassidy ha chiamato il testo dal vertice euro di lunedì mattina "un accordo che è forse il contratto più invadente e impegnativo tra una nazione avanzata ei suoi creditori dalla seconda guerra mondiale ". Molti eminenti osservatori sostengono che non è chiaro se l'economia greca possa riprendersi e crescere con ulteriori misure di austerità recessive come aumenti delle tasse e tagli di bilancio dopo cinque anni di austerità hanno lasciato la Grecia in condizioni peggiori rispetto agli Stati Uniti durante la Grande Depressione.

Persone come Dimitris Doukas, che gestisce un'azienda di software per computer ad Atene, sono più ottimiste e credenti "La Grecia deve sottoporsi a tutte queste riforme necessarie per costruire uno stato solido e un'economia competitiva ". Concorda con il presidente della Commissione europea Donald Tusk sul fatto che questo accordo potrebbe aiutare a scongiurare un'unione rabbiosa di gruppi di estrema sinistra e di estrema destra contrari all'eurozona.

Mercoledì, farmacisti e lavoratori del settore pubblico hanno scioperato e circa 12,500 persone hanno protestato pacificamente contro le nuove misure di austerità in quella che l'AP ha definito la più grande protesta contro il governo dalle elezioni di gennaio. Durante gli scontri successivi nel centro di Atene tra centinaia di manifestanti incappucciati che lanciavano sassi e bombe a sebze yağıa e la polizia antisommossa con gas lacrimogeni, gli arrestati erano stranieri, non greci. 

Con trentadue membri del parlamento (MP) di SYRIZA che hanno votato contro l'accordo e sei astenuti, il primo ministro ha perso la maggioranza del suo governo di coalizione nel parlamento da 300 seggi ma non è sceso al di sotto del livello di 120 parlamentari che la costituzione greca richiede a un governo di avere. Il primo ministro ieri ha rimescolato il suo gabinetto, rimuovendo coloro che hanno votato contro l'accordo e sostituendoli con altri membri della sua coalizione SYRIZA-ANEL. Avrà bisogno del sostegno continuo dei partiti dell'opposizione centrista filoeuropea che hanno sostenuto l'accordo con i creditori.

Dopo il voto parlamentare greco, i ministri delle finanze europei hanno approvato un prestito ponte di 7 miliardi di euro alla Grecia e la BCE ha aumentato i finanziamenti di emergenza alle banche greche di 900 milioni di euro per la prima volta dalla chiusura delle banche il 29 giugno, scongiurando i timori che gli sportelli automatici funzionassero asciutto. Olive News riferisce che le banche dovrebbero aprire lunedì, il limite di prelievo di 60 euro al giorno potrebbe essere sostituito con un limite di 300 euro a settimana e alcuni controlli sui capitali potrebbero essere allentati per scopi specifici, sebbene nulla di tutto ciò sia stato ancora confermato. Agrocapital indica che la Ragioneria Generale ha già da tempo un comitato che lavora XNUMX ore su XNUMX per consentire transazioni monetarie che comportano la consegna di cibo, medicinali e prodotti deperibili (prima priorità), nonché quelle che forniscono materie prime per l'industria (prossima priorità).

Il dott. Nikos Michelakis, consulente scientifico di SEDIK, l'associazione dei comuni olivicoli cretesi, ha dichiarato al Olive Oil Times che le transazioni di olio d'oliva in bottiglia sono state in grado di continuare come al solito, poiché il pagamento avviene in genere dopo un mese o due. Tuttavia, le vendite di petrolio sfuso sono quasi cessate, poiché i venditori all'ingrosso vogliono essere pagati immediatamente e il contante non è disponibile. Un numero limitato di produttori ha inviato alcune spedizioni alla rinfusa ad aziende italiane con le quali intrattiene da molti anni un buon rapporto di lavoro, confidando che paghino successivamente.

Michelakis riferisce che il governo paga generalmente la metà del costo dell'esca spray attrattiva / insetticida utilizzata per controllare la popolazione della mosca dell'olivo e impedire che la mosca rovini il frutto, con gli agricoltori che coprono l'altra metà, ma quest'anno gli agricoltori e le cooperative agricole stanno pagando di più perché il governo finora non ha contribuito con la sua quota abituale. Poiché gli agricoltori sanno quanto sia importante l'irrorazione per la qualità del loro olio, stanno pagando per assicurarsi che venga eseguita nei tempi previsti, sperando in un eventuale rimborso.

Alcuni produttori greci di olio d'oliva continuano a portare avanti con successo. Ad esempio, Gaea ha recentemente annunciato il lancio di una nuova linea di olio d'oliva e di confezioni di olive, e gli oli d'oliva greci hanno vinto numerosi premi al Terraolivo Extra Virgin Olive Oil International Competition a Gerusalemme il mese scorso, che ha testato più di 500 campioni provenienti da 17 paesi. Gli oli d'oliva greci hanno vinto due dei premi speciali Terraolivo 2015 per gli oli d'oliva con il punteggio più alto: Best Flavored (Oleoastron Koroneiki di Sakellaropoulos Organic Farming Armonia) e Campione internazionale (Eleon Extra Virgin Olive Oil di Mediterranean Natural Foods SA).

Tale riconoscimento di alto livello dovrebbe ricordare ai consumatori che molti greci continuano ad eccellere anche di fronte a grandi difficoltà. La qualità dell'olio d'oliva greco non è messa a repentaglio dall'attuale crisi politica ed economica e ora c'è la speranza che la crisi venga risolta.



Related News

Feedback / suggerimenti