`Un terzo degli oli testati in Croazia con etichette false - Olive Oil Times

Un terzo degli oli testati in Croazia Falsamente etichettati

3 marzo 2016 12:43 EST
Isabel Putinja

Notizie recenti

Un terzo di un campione di 20 oli extra vergini di oliva in Croazia non ha soddisfatto i requisiti per essere etichettato come olio extravergine di oliva, secondo un'indagine del ministero dell'Agricoltura croato.

Nei test, sono stati etichettati 20 oli di oliva "extra virgin ”dalla Croazia e da altri paesi dell'Unione Europea sono stati esaminati per purezza e qualità. I test includevano un'analisi chimica della composizione di ciascuno dei 20 oli d'oliva in un laboratorio, nonché un test del gusto. I risultati hanno concluso che sei dei 20 oli testati non erano autentico olio extravergine di oliva e pertanto erano etichettati in modo errato.
Vedi anche: Articoli sulla frode dell'olio d'oliva
Degli oli di oliva 20, nove sono stati prodotti in Croazia e 11 sono marchi importati da altri paesi dell'Unione Europea. Tredici oli venivano acquistati dai supermercati e gli altri sette venivano direttamente dai produttori locali. Degli oli d'oliva che non sono passati, quattro sono stati prodotti in Croazia, mentre due provenivano da Spagna e Italia.

In Croazia, olive oil proi produttori possono essere multati per aver etichettato falsamente i loro prodotti, un importo che va da 30,000 a 50,000 HRK (da $ 4,284 a $ 7,140) per le aziende e da 5,000 a 10,000 HRK (da $ 714 a $ 1428) per i produttori locali.

L'adulterazione dell'olio d'oliva mescolandolo con altri oli vegetali è purtroppo una pratica comune in molti paesi produttori di olio d'oliva in tutto il mondo. In simile test effettuati in Germania recentemente, la metà degli oli di oliva 26 testati sono stati dichiarati difettosi, mentre in Italia 7,000 tonnellate di olio d'oliva venduto come "Olio Extra Vergine di Oliva 100% Italiano ”sono stati miscelati con altri oli importati da altri Paesi.

Molti governi stanno esaminando come combattere la frode alimentare e garantire la fiducia dei consumatori nella qualità di tali prodotti.


pubblicità

Related News

Feedback / suggerimenti