Più di 140,000 - un terzo dei quali oltre la Spagna - hanno visitato la fiera alimentare e delle bevande di Alimentaria a Barcellona e gli organizzatori affermano che più di 5,000 hanno provato gli oli d'oliva nel bar di degustazione dell'olio d'oliva.

Tenutosi da marzo 31 ad aprile 3 e fatturati come quattordici spettacoli in una fiera biennale, gli organizzatori di Alimentaria affermano che ha attratto più di acquirenti 600 da paesi in Asia, Europa, Stati Uniti e America Latina.

Il merchandising spagnolo lucido è uscito

Juan A. Peñamil Alba, che partecipa a eventi sull'olio d'oliva e fiere alimentari in tutto il mondo nel suo ruolo di CEO ed editore dell'editor spagnolo Mercacei, ha affermato che Alimentaria si è distinto per il fatto che i suoi visitatori erano in gran parte professionisti legati al settore alimentare e la presenza di più rispetto ai marchi di olio d'oliva 140, "la maggior parte dei quali ho parlato e sono molto soddisfatta dei contatti che hanno fatto qui." Peñamil ha affermato di essere stato colpito anche dall'alta qualità della presentazione e del confezionamento dell'olio d'oliva, che ha reso grande fa passi da gigante in Spagna negli ultimi anni e "è ora a un livello ottimale".

Diversificazione anche per il commercio

Paloma Oliva García di La Chinata

Paloma Oliva García di La Chinata, della regione spagnola dell'Estremadura, ha dichiarato che la compagnia di olio di oliva è molto soddisfatta del numero e della gamma di contatti presi, tra cui rappresentanti di esportatori, ristoranti e negozi specializzati. Oliva ha affermato che molti dei visitatori dello stand dell'azienda nel salone Olivaria sono alla ricerca di prodotti innovativi e accattivanti. Quelli del settore della ristorazione erano molto interessati alle bottiglie non ricaricabili e alle linee di prodotti cosmetici e gourmet di La Chinata, i suoi saponi all'olio d'oliva, i condimenti come il flor de sal, le purè e le paelle fatte con olio extra vergine di oliva, attiravano anche l'attenzione, lei disse.

Design drammatico che ripaga

"È la mia prima volta qui e l'ho trovato molto positivo perché in quattro giorni abbiamo incontrato una vasta gamma non solo di potenziali clienti ma anche di fornitori, come bottiglie e imballaggi", ha affermato Rosa Martínez, di Hacienda el Palo oli extra vergine di oliva. Martínez ha affermato che gli esportatori e gli acquirenti di negozi specializzati hanno mostrato interesse a conoscere le varietà di olive nei due prodotti presentati dall'azienda e le loro differenze. Il suo prodotto di alta gamma Picual Bravoleum - tra la selezione speciale di quest'anno da parte del consiglio provinciale di Jaén - ha suscitato grande interesse a causa della sua bottiglia di violetta. Il nuovo straordinario design, in vendita da dicembre e in parte ispirato alla bandiera della provincia di Jaén, è costato 20 - 30 percento in più rispetto a una bottiglia convenzionale ma ne è valsa la pena, ha detto Martínez.

Rosa Martínez, che rappresenta gli oli extra vergine di oliva Hacienda el Palo

Il segmento dei regali mostra un forte interesse

Gli oli d'oliva sono stati presentati anche in altre sale della fiera, come nella zona che raggruppa prodotti provenienti da varie regioni spagnole. Tra questi c'era l'olio extra vergine di oliva coupé Señorios de Relleu di Valencia - con una bottiglia in alluminio dal design accattivante e disponibile anche in una nuova confezione regalo con l'antica salsa di pesce fermentato garum - che ha attirato vivo interesse sia da parte degli acquirenti alla ricerca di un attraente regalo a valore aggiunto prodotti e quelli dei negozi di gastronomia, della ristorazione e delle catene di negozi, secondo il direttore marketing Eduardo Palacio Oñate.

Immagine anche un drawcard al bar di degustazione

Molti di quelli tra il flusso costante di persone al Olive Oil Bar hanno ammesso che l'immagine trasmessa dalle bottiglie ha avuto un ruolo importante nell'aiutarli a scegliere quale degli oli extra vergine di oliva 105 provenienti da tutta la Spagna provare. Antonia, che era venuta dallo stand Bodegas Torres nella vicina sezione del vino, disse che aveva assaggiato solo tre oli d'oliva, "perché ho appena pranzato", e li aveva scelti in base all'immagine della bottiglia e se avessero " un forte aroma di oliva. "

Marta di Salamanca, ha affermato di aver assaggiato una decina di oli, principalmente della sua varietà preferita, l'Arbequina, e di aver fatto le foto di quelle che le piacevano di più, anche se ha detto che potrebbero essere difficili da trovare nei supermercati dove di solito compra olio d'oliva . Le piacciono gli oli che "hanno un sapore molto fresco e producono un'ustione alla gola, ma solo una piccola."

Jordi di Girona, che aveva appena provato un olio d'oliva "meraviglioso, molto intenso" della varietà Changlot Real, ha accolto con favore l'opportunità di provare olii di una vasta gamma di varietà e regioni. Gli piace leggere prima la breve descrizione di ogni olio e poi continuare a annusarli se il suo interesse è suscitato - il suo catalogo degli oli era debitamente annotato - e apprezza ugualmente le proprietà organolettiche e salutistiche dell'olio extra vergine di oliva.

Prodotti nuovi e innovativi

Lo spazio innovativo di Alimentaria ha presentato più di 300 prodotti nuovi e innovativi, tra cui una gamma di oli d'oliva spagnoli premium, come la "P" dell'olio Pepa delle varietà Picudo e Hojiblanca e vari oli aromatici d'oliva, tra cui una serie di oli biologici con timo, menta, rosmarino, dragoncello o basilico provenienti dall'Olicatessen della Catalogna. Un collega catalano, la catena di negozi Casa Ametller, ha lanciato una gamma di yogurt al gusto di frutta in cui l'olio d'oliva sostituisce il grasso animale. Nel frattempo, il marchio La Española di Acesur ha presentato un nuovo prodotto a base di olio extra vergine di oliva arricchito con acidi grassi omega 3 rivolti ai consumatori attenti alla salute.

La società con sede a Barcellona Nice Fruit ha vinto 5 dell'16 Premi innovativi per l'innovazione per il suo sistema brevettato che consente di congelare i frutti a perfetta maturità, conservarli per un massimo di tre anni senza perdere le sue proprietà organolettiche e nutrizionali e mantenerne la consistenza sullo scongelamento. Alla domanda se la sua idoneità per le olive fosse stata valutata, il direttore della produzione Nice Fruit José Roger ha affermato che non erano tra l'attuale gamma di frutti 54, ma la tecnologia rivoluzionaria potrebbe essere applicata a loro in futuro.



Commenti

Altri articoli su: , ,