`La conferenza sudamericana sull'olio d'oliva è online - Olive Oil Times

La conferenza sudamericana sull'olio d'oliva è online

Aprile 26, 2021
Daniel Dawson

Notizie recenti

Il primo Congresso latinoamericano dell'olio d'oliva è attualmente in corso, con rappresentanti di Argentina, Australia, Brasile, Perù, Spagna e Uruguay che si riuniscono digitalmente per discutere una serie di argomenti.

Relatori con diversi background scientifici e produttivi stanno presentando le loro ultime ricerche e idee sulle pratiche agronomiche, tecnologia, qualità dell'olio d'oliva e l'uso dell'olio d'oliva in applicazioni non commestibili.

(È) in qualche modo il riconoscimento che l'America Latina è diventata importante a livello mondiale come fornitore di olio d'oliva.- Emma Parente, Chimica Farmaceutica, Università della Repubblica

La conferenza inizialmente doveva svolgersi nella capitale uruguaiana di Montevideo, ma la rinascita del Pandemia di covid-19 nel continente e le severe restrizioni di viaggio messe in atto, di conseguenza, hanno spostato l'evento online.

Invece, tutte le 24 presentazioni sono state preregistrate e caricate sul sito web della conferenza, ospitato dall'Università della Repubblica dell'Uruguay. Le presentazioni sono disponibili su richiesta per i partecipanti alla conferenza per la visualizzazione in qualsiasi momento.

Vedi anche: Coltivare la cultura dell'olio d'oliva attraverso il riconoscimento degli alberi del patrimonio

Una combinazione di forum digitali e una sessione programmata di domande e risposte dal vivo consente ai relatori di interagire con i partecipanti. La sessione live si svolgerà mercoledì e servirà come conclusione dell'evento.

Mónica Bauzá, agronomo dell'Università Nazionale di Cuyo in Argentina, è tra i presentatori principali della conferenza.

Ha detto a El País che sia il formato che il contenuto della conferenza sono ragioni per i produttori sudamericani entusiasta del futuro.

"Provo una totale ammirazione per gli organizzatori della conferenza perché non ne avevo mai fatto uno specifico per l'olio d'oliva ", ha detto. "Stiamo parlando di olio d'oliva vergine ed è il primo grande passo per una grande mossa ".

"Stiamo anche cercando di fare il secondo a Mendoza, ma dobbiamo vedere, a causa della situazione pandemica ", ha aggiunto. "È stato fatto un passo molto trascendentale e, si spera, continuerà ".

Emma Parente, un chimico farmaceutico che ricerca l'uso di olio d'oliva nei cosmetici e il collega relatore, hanno convenuto che la conferenza è un passo importante per il settore dell'olio d'oliva sudamericano.

"[È] in qualche modo il riconoscimento che l'America Latina è diventata importante in tutto il mondo come fornitore di olio d'oliva", ha detto a El País.

"[La conferenza] è un'opportunità molto interessante per mostrare l'importanza del lavoro intorno all'olio d'oliva, sia di coloro che sono responsabili della sua produzione e del suo miglioramento, sia di coloro che lavorano nella ricerca ad esso correlata", ha aggiunto.





pubblicità

Related News

Feedback / suggerimenti