Joan González-Bueno ha vinto un Gold Award da Curtis Cord per il suo Tierra Callada, robusto spagnolo Picual all'2017 NYIOOC

Con sei Best in Class e 83 Gold Awards, la Spagna ha guidato le due categorie principali dell'edizione 2017 del New York International Olive Oil Competition, che ha annunciato i suoi risultati giovedì scorso.

Questo è stato un anno difficile in termini di produzione. Quindi apprezziamo molto questo.- Borja Adrián, Finca La Torre - Vincitrice degli 4 Gold Awards

Il paese europeo è arrivato secondo al numero di Silver Awards, con 38, ed è stato il second-winningest country nel totale dei premi dopo l'Italia.

Le prestazioni della Spagna alla competizione di quest'anno mostrano un notevole passo avanti, anche rispetto ai risultati impressionanti delle precedenti edizioni.

In 2016, i premi 78 sono stati vinti da Spanish olive oil producers, cinque in più rispetto a 2015. Quest'anno, la Spagna ha vinto i premi 110.
Guarda anche: The Best Spanish Olive Oils for 2017
I premiati produttori spagnoli contattati do olive oil Times concordato che la Spagna - che produce circa il 60 per cento dell'olio d'oliva mondiale - sta cambiando il suo percorso di produzione dalla quantità alla qualità. Questo cambiamento costante e in qualche modo relativamente recente, sottolineano, si è rivelato cruciale.



E nel contesto di una campagna stimolante che ha portato a un calo di quasi 30 per cento nella produzione mondiale di olio d'oliva, vedono le loro prestazioni alla quinta edizione del NYIOOC come un successo.

"Tutto dipende dall'approccio che prendi. Ci sono molti produttori in Spagna, naturalmente, ma, per umiltà, abbiamo pensato che l'unico modo per differenziare i nostri oli fosse quello di creare il miglior prodotto di cui eravamo capaci ", ha affermato Eliseo Población, direttore delle vendite di Oleo de Quirós. Suo Pago de Quirós l'olio d'oliva, prodotto nella provincia centrale spagnola di Toledo, ha vinto il premio Best in Class nella categoria dell'emisfero nordico robusto.

"Abbiamo gareggiato al NYIOOC Penso che fin dalla prima edizione del concorso riteniamo che il mercato americano sia molto importante per il produttore spagnolo. E, naturalmente, abbiamo capito che questo è il premio più importante per ottenere questo riconoscimento ", ha aggiunto Población.

Rafael Alonso, il rappresentante di Oro del Desierto, una tenuta nel deserto di Almeria - uno dei luoghi più aridi in Europa - è d'accordo. Il suo coupage organico ha ottenuto il premio Best in Class nella categoria dei mezzi organici dell'emisfero nord, mentre il solido organico del produttore Picual ha anche vinto un oro.

Angelica Ceregido ha accettato il Gold Award per Montsagre Seleccion Familiar Picual

"Da alcuni anni la Spagna ha guidato alcune classifiche. Ciò non significa che la Spagna abbia oli migliori di altri paesi, ma abbiamo oli buoni come quelli di qualsiasi altra origine. La Spagna è stata tradizionalmente un paese di produzione, e lo è ancora. Produciamo più della metà dell'olio d'oliva mondiale. Ma siamo riusciti a fare un passo avanti. Ora non dobbiamo fare solo quantità ma qualità ", ha detto Alonso a OOT.

"Quindi questo è un premio importante perché a New York la competitività è alta. Questo riconoscimento ci aiuta a promuovere il nostro prodotto. Siamo molto felici ", ha detto.

Il 65% delle voci 168 dalla Spagna sono state riconosciute a New York, la più grande e prestigiosa competizione mondiale di olio d'oliva, durante un press conference trasmesso in streaming live. La Spagna ha avuto il più alto tasso di successo tra i principali contendenti.

Vincitore del premio oro Henri Mor rappresentante Henri Alegria con NYIOOC Giudice Brígida Jiménez Herrera (Foto: NYIOOC)

Anche l'Italia ha avuto un eccezionale tasso di successo del 63 per le sue voci 198.

"Quest'anno è stato più duro di quelli precedenti in quanto ci sono stati più ingressi. Tuttavia, abbiamo avuto la nostra migliore prestazione quest'anno. Quindi, per noi, questo è un riconoscimento meraviglioso per il duro lavoro che è coinvolto nel processo di produzione di oli d'oliva di alta qualità ", ha detto Juan Ignacio Valdés, presidente di La Olivilla, una tenuta situata nel villaggio di Quesada, a sud di Jaén Sierra Cazorla.

La Olivilla's Dehesa de la Sabina il petrolio è stato nominato Best in Class per l'emisfero nord, categoria organica, monovarietale e di media intensità.

Eusebio Garcia de la Cruz ha vinto un Gold Award per la sua miscela spagnola (Foto: NYIOOC)

Alla domanda su cosa rende speciali i suoi oli, Valdés lega la sua qualità alle particolarità del luogo in cui crescono i suoi ulivi e al modo in cui vengono coltivati.

"Pensiamo che l'olio d'oliva sia un po 'come il vino. Nel mondo del vino, il terroir il concetto è menzionato molto spesso: l'influenza del suolo e il modo in cui gli alberi vengono coltivati. Crediamo che questi fattori abbiano un'enorme influenza sui nostri oli.

"Utilizziamo tecniche protezionistiche, biodinamiche e conservazioniste nei nostri campi. Così, come abbiamo migliorato i nostri campi, vediamo che i nostri oli sono sempre più armoniosi e con più personalità ", ha spiegato Valdés a OOT.

La giuria del NYIOOC, composto da membri 15 provenienti da ogni regione di produzione del mondo, ha analizzato gli oli di oliva 910 dai paesi 27. I campioni erano meticolosamente assaggiati alla cieca.

I premi sono stati annunciati ai rappresentanti di 200 di ogni settore dell'industria dell'olio d'oliva.

"Non partecipiamo a tutte le competizioni del mondo. Andiamo a quelli che consideriamo più giusti e pensiamo che la competizione di New York sia una. Quindi il fatto di essere stati premiati per quattro anni di seguito con quattro Gold Awards ci rende molto orgogliosi. Inoltre, questo è stato un anno difficile in termini di produzione. Quindi apprezziamo molto questo ", ha dichiarato Borja Adrián, direttore commerciale di Málaga Finca La Torre, vincitore di quattro ori organici e monovarietali.



Altri articoli su: , , , ,