ricaricabili-olio-bottiglie-vietato-in-spagnolo-bar-and-ristoranti-miguel-Arias-Canete
Miguel Arias Cañete

Il governo spagnolo sta preparando un decreto reale che costringe i ristoranti e le barre del paese a sostituire i contenitori di olio riutilizzabili con bustine monouso chiaramente etichettate o bottiglie di olio.

L'annuncio, fatto dal ministro dell'Agricoltura Miguel Arias Cañete, è stato uno shock dopo che l'Unione europea ha preso la decisione di ritirarsi dalla proposta di vietare le navi ricaricabili in Europa a maggio. Tuttavia, Cañete ha sottolineato che a causa dell'importanza storica, culturale ed economica dell'olio d'oliva per la Spagna, la mozione era essenziale per mantenere la rigorosa politica di promozione e informazione del settore, nonché per il mantenimento del "marchio spagnolo".

Si spera che la misura impedisca il rifornimento di navi da bottiglie sfuse di qualità inferiore senza la consapevolezza di clienti e consumatori, evitando così le frodi di qualità che sono diventate comuni nel settore dell'olio d'oliva.

Oltre alle preoccupazioni relative alla disinformazione dei consumatori, le cooperative agroalimentari spagnole hanno anche suggerito che vi sono altri svantaggi nel rabboccare le navi oleaginose, affermando che tale pratica può modificare le proprietà organolettiche dell'olio con conseguenti alterazioni indesiderate di sapore, odore e colore. Hanno sottolineato che, con una legislazione così severa in materia di imballaggio e etichettatura dell'olio d'oliva nel paese, le norme non dovrebbero essere eliminate nella fase finale di consegna ai consumatori. Anche la National Consumer Organization ha sostenuto la mozione, affermando che sarebbe stata utile per prevenire le frodi.

Tuttavia, altre organizzazioni sono meno che felici della nuova azione, con la Federazione spagnola di ospitalità che sottolinea "l'enorme impatto economico" per i proprietari di ristoranti e albergatori. In un clima economico sfavorevole, il costo dei nuovi imballaggi usa e getta, che ha un costo molto più elevato rispetto alla ricarica delle bottiglie, potrebbe esercitare ulteriori pressioni finanziarie sulle imprese.

Le bustine o le bottiglie non riutilizzabili dovranno essere etichettate con informazioni sull'origine, la data di produzione, la data e il grado di qualità migliori per fornire ai consumatori tutte le informazioni disponibili sul prodotto e, sostengono i sostenitori del decreto, migliorare le loro conoscenze e apprezzamenti di una parte importante della cultura spagnola.


fonti:

The Local Spain
El Pais
ABC Espana


Altri articoli su: , , , ,