Notizie in breve

Quasi un terzo dell'olio d'oliva mondiale prodotto da Picual

Dicembre 5, 2019
Di Daniel Dawson

Notizie recenti

Quasi un terzo di tutto l'olio d'oliva prodotto a livello mondiale nell'ultimo mezzo decennio proviene da Varietà Picual, secondo le statistiche compilate e pubblicate dall'analista del settore, Juan Vilar, e dalla sua agenzia di consulenza.

In totale, il 30 percento dell'olio d'oliva prodotto negli ultimi cinque anni è stato prodotto con olive Picual. Al secondo posto c'era un'altra varietà spagnola, Arbequina, da cui 10 percento dell'olio d'oliva mondiale è stato prodotto nello stesso periodo.

Le statistiche sono state pubblicate nella quinta edizione di Vilar's e coautore Jorge Enrique Pereira International Olive Growing: Worldwide Anaylsis and Summary, che è stato pubblicato a novembre.

Oltre ad analizzare quali tipi di olive vengono utilizzate negli oli d'oliva, i due autori hanno anche studiato il modo in cui le olive vengono raccolte e spremute e il loro impatto ambientale.

I due hanno scoperto che 61 percento di oli d'oliva viene prodotto da boschetti tradizionali, mentre l'29 percento proviene da oliveti di media densità e l'10 percento proviene da oliveti.

pubblicità

Vilar ed Enrique Pereira stimano inoltre che ogni ettaro di olivo sequestra circa 2.6 tonnellate di carbonio, in media, ogni anno (il che significa che ogni acro sequestra circa 0.95 tonnellate di carbonio ogni anno).

"I sequestratori olivicoli internazionali sequestrano 30 milioni di tonnellate di biossido di carbonio, il 10 percento del biossido di carbonio totale che la Spagna genera ogni anno", ha scritto la coppia nel manuale.