`La coltivazione commerciale di olive inizia in India

Produzione

La coltivazione commerciale di olive inizia in India

Dicembre 15, 2011
Vikas Vij

Notizie recenti

A seguito del successo di Primo progetto pilota dell'India per la coltivazione dell'olivo in Rajasthan quattro anni fa, la coltivazione commerciale delle olive è pronta per iniziare in questo stato indiano del deserto. L'avanzamento del progetto pilota del Rajasthan per la coltivazione dell'olivo era stato attentamente seguito da altri stati agricoli dell'India. L'olivicoltura porta con sé una nuova promessa di trasformare la vita dei poveri agricoltori indiani e di dare una spinta all'economia locale.

Il prossimo mese, mentre alcune parti del Rajasthan si troveranno alle prese con temperature invernali inferiori allo zero, centinaia di grandi agricoltori dello stato pianteranno alberelli di ulivo sulle loro terre per la produzione commerciale. Surinder Singh Shekhawat, capo del Rajasthan Olive Cultivation Limited (ROCL) che ha gestito il progetto pilota, afferma: "Dopo il successo del progetto pilota, abbiamo deciso di legare gli agricoltori progressisti alla coltivazione commerciale. Pianteremo circa 200,000 alberelli su 650 ettari nei distretti di Nagaur, Sri Ganganagar, Hanumangarh e Bikaner, dove i risultati sono stati incoraggianti. "

La coltivazione commerciale degli alberelli inizierà a gennaio e febbraio e si prevede che la superficie totale da coprire per gli oliveti raggiungerà i 5,000 ettari nei prossimi tre anni. I grandi coltivatori di grano stanno affollando l'ufficio di ROCL a Jaipur con l'obiettivo di spostare una parte della loro terra coltivabile dal grano all'olivo. Alcuni dei principali produttori di olio d'oliva in India hanno anche mostrato interesse per la coltivazione commerciale delle olive, considerando la crescente domanda di olio d'oliva nel mercato indiano.

Un contadino locale nel Rajasthan, il 35enne Rajendra Singh Shekhawat riassume l'attuale sentimento degli agricoltori nei confronti della coltivazione dell'olivo: "Ho sentito che il progetto pilota per le olive è andato bene. Sono pronto a correre il rischio di coltivare un raccolto straniero. Se tutto andrà bene nei prossimi tre anni, dedicherò più terra alle olive ”. Si prevede che la coltivazione dell'olivo otterrà circa cinque volte i profitti che gli agricoltori del Rajasthan attualmente raccolgono dal grano su una base per ettaro.



Related News