` Workshop per migliorare le capacità di degustazione di olio d'oliva - Olive Oil Times

Laboratorio per migliorare le capacità di degustazione dell'olio di oliva

Giu. 7, 2015
Sukhsatej Batra

Notizie recenti

Due degli assaggiatori di olio d'oliva più esperti al mondo, Paul Vossen e Richard Gawel, hanno organizzato un seminario unico di un giorno progettato per portare gli assaggiatori di olio d'oliva al livello successivo.

I partecipanti possono aspettarsi una giornata piena di informazioni che insegnerà loro a identificare sapori, aromi e olio d'oliva di qualità attraverso discussioni, esercizi e sessioni pratiche di degustazione.

Il seminario, che si terrà il 27 luglio 2015 a Forestville, in California, è destinato a degustatori che hanno familiarità con le caratteristiche positive e negative dell'olio di oliva come fruttato, amarezza, piccantezza e irrancidimento. I tirocinanti di questo workshop si baseranno sulle loro conoscenze di base e impareranno come migliorare le loro capacità di degustazione di olio d'oliva attraverso un'esposizione ripetitiva a diversi oli d'oliva.

Paul Vossen, un pioniere che ha offerto il primo corso di formazione sull'olio d'oliva in California nel 1996 e ha iniziato a formare il California Taste Panel nel 1997, ha dichiarato: "L'unico vero materiale didattico è l'olio d'oliva. Per essere un assaggiatore esperto richiede molte ripetizioni ".

Durante il giorno, i partecipanti hanno l'opportunità di sperimentare le caratteristiche di oli eccellenti assaggiando oli d'oliva premiati da tutto il mondo. Mentre questa esperienza esporrà gli assaggiatori al lato migliore dell'olio d'oliva, il seminario insegnerà anche ai partecipanti a individuare i difetti.

Vedi il programma e registrati per il seminario qui

"Molte volte gli assaggiatori possono riconoscere che c'è qualcosa che non va ma non sanno cosa sia esattamente ", ha detto Vossen, che ha prestato servizio due volte nella prestigiosa giuria della New York International Olive Oil Competition. Il corso formerà gli assaggiatori non solo come identificare i difetti negli oli d'oliva, ma anche come ricordare la fonte dei difetti, un'abilità che si aggiunge alla credibilità dell'assaggiatore.

Un altro aspetto di questo seminario enfatizza i partecipanti alla formazione per riconoscere le caratteristiche dell'olio d'oliva che si completano o contrastano con cibi diversi. Questo verrà insegnato attraverso esercizi di degustazione ed esercizi olfattivi che costringeranno i tirocinanti ad associare caratteristiche e intensità specifiche su scala numerica. L'obiettivo finale è formare gli assaggiatori per formare forti connessioni cervello-palato che li aiutino a ricordare aromi e sapori specifici del cibo in associazione con l'olio d'oliva.

Richard Gawel, che ha formato il primo e il secondo panel di degustazione riconosciuto dal CIO australiano ed è uno statistico qualificato, ha costruito una distribuzione statistica della coerenza dell'assaggiatore. Mentre gli esercizi di degustazione consentono una misurazione oggettiva della consistenza di un assaggiatore, la distribuzione statistica aiuta a confrontare la coerenza di ciascun assaggiatore con gli altri.

Il corso intende fornire la conoscenza della degustazione di olio d'oliva senza pregiudizi per qualsiasi marchio o fonte di olio d'oliva per produttori, importatori, degustatori di olio d'oliva professionisti e persone che sono solo appassionate di olio d'oliva.

Secondo Vossen, "Negli ultimi 19 anni, questi corsi di formazione hanno aiutato i produttori a produrre oli d'oliva migliori. Per realizzare un buon prodotto, o un prodotto migliore, il produttore deve sapere che sapore ha. Imparano l'influenza della varietà, della maturità del frutto e della manipolazione della frutta sul sapore. Quindi apportano modifiche al modo in cui gestiscono i loro frutteti di conseguenza.

"Essere un buon olio d'olivaassaggiatore ha aiutato numerosi processori a eliminare o ridurre le carenze nei loro sistemi che potrebbero abbassare la qualità dei loro oli ", ha affermato Vossen. I processori hanno imparato come i dettagli della finezza della pasta nel frantoio, il tempo e la temperatura di malassazione o l'aggiunta di acqua nel sistema influiscono sul sapore dell'olio. Acquirenti e venditori di olio d'oliva hanno usato questi corsi in passato per identificare i gradi dell'olio d'oliva in base al sapore, il che ha contribuito a determinare il valore reale degli oli ”.



Related News

Feedback / suggerimenti