` La produzione di olio d'oliva a Fuerteventura mostra i primi segni di promessa - Olive Oil Times

La produzione di olio d'oliva a Fuerteventura mostra i primi segnali di promessa

Ottobre 3, 2012
Naomi Tupper

Notizie recenti


Sebbene sia meglio conosciuta come meta turistica estiva, l'isola di Fuerteventura, una delle Isole Canarie spagnole, sta lasciando il segno nel olio extravergine d'oliva mercato.

Il comune di Fuerteventura ha annunciato che prevede di raddoppiare la produzione di olio extravergine di oliva entro la fine della stagione 2012, rispetto all'anno precedente, a causa della maggiore maturazione degli alberi e delle temperature più basse che si traducono in una buona stagione di fioritura.

La vendemmia 2011 ha visto un forte incremento della produzione rispetto alle annate precedenti con 40,000 chili di olive lavorate e 6,500 litri di extravergine olio d'oliva di qualità prodotto. Tuttavia, a metà del 2012, 37,000 chili erano già stati avviati alla molitura, suggerendo la probabilità di superare sostanzialmente il totale del 2011.


La raccolta delle olive dell'isola è iniziata alla fine di agosto, con la maturazione del Arbequina varietale, mentre altre cultivar, come Picual, Hojiblanca e Verdial matureranno nei prossimi mesi.

Nonostante queste previsioni positive, l'industria dell'olio d'oliva a Fuerteventura è ancora agli inizi, con il frantoio Cabildo (municipale) aperto per la prima volta nel 2006 e operativo con accreditamento per la salute e la qualità dal 2008. Tuttavia, nonostante l'inizio tardivo , la produzione è aumentata di sei volte dal suo inizio e sembra destinata a continuare su questa strada di successo.

Nel corso del 2011 un totale di 55 olivicoltori hanno usufruito del frantoio pubblico, offerto gratuitamente. Si trattava di un aumento rispetto a circa una dozzina nei primi anni di attività, quando venivano prodotti solo 1,000 litri di olio d'oliva. Successivamente, ci sono sforzi da parte di singoli agricoltori e gruppi per acquistare nuovi frantoi con la speranza di avere alla fine tre ulteriori frantoi operativi e una varietà di diverse etichette locali

Il futuro della produzione di olio d'oliva nella regione sembra brillante, con il ministro dell'agricoltura dell'isola, Rita Diaz, che spiega che la salinità del suolo e il clima di Fuerteventura erano adatti a coltivazione dell'olivoe che nella regione è stato preso un forte impegno per l'agricoltura biologica, che si spera possa aumentare ulteriormente la qualità.

La qualità conta.
Trova i migliori oli d'oliva del mondo vicino a te.


Il presidente di Cabildo di Fuerteventura Mario Cabrera e il ministro dell'agricoltura, dell'allevamento e della pesca, Rita Diaz, con olio d'oliva prodotto localmente. (Foto stampa ACFI)

Secondo la signora Diaz, esiste anche il potenziale per rendimenti più elevati in futuro, con la distribuzione di ulivi intorno all'isola dalla fattoria Cabildo, oltre alla maggiore coltivazione di vitigni locali come "La Verdial Canaria. " L'iniziativa mira anche a creare la diversificazione di altri prodotti agricoli dell'isola, con gli ulivi che forniscono un blocco di vento per molti altri prodotti agricoli.

Sebbene l'olio delle isole non sia ancora commercializzato su larga scala, è una fonte di potenziale di crescita interessante per gli agricoltori locali e ha fornito al mercato locale un prodotto di alta qualità.


Related News

Feedback / suggerimenti