`Come l'imballaggio influenza la qualità dell'olio d'oliva

Produzione

Come l'imballaggio influenza la qualità dell'olio d'oliva

Agosto 25, 2014
Di Danielle Putier

Notizie recenti

La qualità dell'olio d'oliva e il corrispondente valore nutrizionale sono monitorati dalla maggior parte dei produttori durante l'intero processo produttivo. Ma in a rapporto rilasciato dall'UC Davis Olive Oil Center, non solo la chimica all'interno della bottiglia conta, ma anche il packaging pesa.

Il rapporto è un riassunto di oltre dieci anni di letteratura sugli imballaggi commerciali e confronta i componenti chiave dei contenitori di olio commerciale tra cui: durata, effetto sulla durata di conservazione e conservazione dei nutrienti essenziali in vetro, alluminio, lattine di lamiera stagnata, acciaio inossidabile, plastica, rivestiti cartone e contenitori bag-in-box.

I livelli fenolici proteggono naturalmente la longevità degli oli d'oliva, tuttavia l'umidità, l'ossigeno, i metalli in tracce e gli acidi grassi favoriscono l'ossidazione e quindi limitano la durata di conservazione. Secondo la recensione, "per massimizzare la stabilità dello scaffale, il materiale di imballaggio ideale impedirebbe la penetrazione della luce e dell'aria e gli oli verrebbero immagazzinati al buio a 16-18 ° C (61-64 ° F). "

Allora, qual è il miglior contenitore per bloccare la luce e l'aria? UC Davis riporta l'imballaggio più efficace per essere vetro scuro, acciaio inossidabile, cartone rivestito e bag-in-box. Il vetro trasparente non impedisce completamente l'ossidazione della foto senza un'etichetta per tutto il corpo o una copertura aggiuntiva. I contenitori di plastica sono troppo porosi per fornire un'adeguata protezione da luce, calore o umidità; inoltre, piccole molecole di plastica possono fuoriuscire nell'olio, diminuendone ulteriormente la qualità. Ulteriori ricerche dovrebbero essere condotte per sostenere l'uso dell'alluminio con rivestimento per uso alimentare, lattine di latta e contenitori bag-in-box con diversi tipi di sacchetti.

La maggior parte dei fornitori continua a utilizzare contenitori di vetro a causa delle preferenze del consumatore, tuttavia il cartone patinato sta diventando più diffuso. Vantaggi del cartone patinato, secondo Food Service Daily è la facilità di trasporto costiera e leggera, oltre a bloccare la luce e l'umidità. George Eliadis ha recentemente dichiarato al Food Production Daily, "i clienti affermano di preferire poter vedere l'olio d'oliva ma i cartoni sono più economici, non si rompono, non sono pesanti e mantengono l'olio più fresco più a lungo perché la luce non riesce a penetrare ”.

Man mano che i consumatori diventano più informati su cosa c'è in una bottiglia di olio d'oliva, forse seguirà il cambiamento negli imballaggi. In una recente presentazione, Leandro Ravetti, direttore tecnico di Boundary Bend Ltd., il più grande produttore e rivenditore di olio d'oliva australiano, ha condiviso l'esempio del vetro trasparente che vende il vetro verde 20 a 1 nella sua nativa Argentina venti anni fa - perché i consumatori volevano vedere cosa stavano comprando - mentre oggi in Australia è l'opposto, perché c'è più consapevolezza di come la luce degrada l'olio d'oliva ”.

pubblicità

Related News