`Il Consiglio afferma che i nuovi limiti chimici miglioreranno la qualità dell'olio d'oliva - Olive Oil Times

Il Consiglio afferma che i nuovi limiti chimici miglioreranno la qualità dell'olio d'oliva

Può. 29, 2013
Julie Butler

Notizie recenti

Parametri chimici più severi per gli oli d'oliva vergini sono tra una serie di misure approvate questa settimana dal principale organo decisionale del Consiglio oleicolo internazionale (CIO).

Approvato dal Consiglio dei membri del CIO, la maggior parte delle modifiche è progettata per migliorare il controllo di qualità.

Una maggiore tolleranza per il campesterolo - il limite passerà dal 4 al 4.5 percento - aiuterà a prevenire l'esclusione di oli vergini genuini con livelli naturalmente più elevati di sterolo.

I membri del CIO alla fine ne concludono 100th sessione

Secondo un Comunicato stampa CIO, Il 100th la sessione del Consiglio si è conclusa lunedì, dopo aver approvato una serie di raccomandazioni di vari comitati consultivi in ​​sospeso dall'ultima riunione del Consiglio, a novembre, quorum perso quando uscirono delegati da Israele e Turchia.

I nuovi standard, che si applicheranno dalla stagione 2013/14 (a partire da ottobre) continueranno "il miglioramento continuo del controllo di qualità degli oli di oliva vergini ", ha affermato.

Modifica dei parametri

Tra le misure figurano la maggior parte delle modifiche ai parametri chimici e ai test che il commissario europeo per l'agricoltura Dacian Cioloș ha sollecitato il CIO ad accelerare nell'ambito del suo piano d'azione per l'UE settore dell'olio d'oliva.

Essi comprendono:

- Limite stigmastadieni: da ridurre da 0.10 a 0.05 mg / kg per gli oli di oliva vergini ed extravergine. (Il piano Cioloș ha affermato che ciò migliorerebbe il rilevamento di altri oli vegetali negli oli d'oliva.)

- Esteri alchilici: il livello massimo scenderà dagli attuali 75 mg / kg per la somma di esteri etilici più metilici a 40 mg / kg per i soli esteri etilici per il 2013/14, quindi a 35 mg / kg per il 2014/15 e 30 mg / kg dall'inizio del 2015/16. (Il piano Cioloș ha affermato che un limite inferiore limiterebbe ulteriormente l'uso di oli deodorati.)

- Verrà adottato il metodo globale per la rilevazione di oli estranei negli oli di oliva.

- Contenuto di cera: introdurrà un nuovo limite di 150 mg / kg per la somma di C42, C44 e C46. (Si diceva che il contenuto di cera fosse un indicatore chiave di qualità e purezza.)

- Acido miristico: il limite verrà abbassato dallo 0.05% allo 0.03%. (Il piano Cioloș diceva che questo avrebbe migliorato il rilevamento dell'olio di palma.)

Il CIO ha detto che altre modifiche includono:

- Adozione provvisoria del metodo per la determinazione di esteri alchilici e cere con 3g di silice

- Adozione del metodo per la determinazione della composizione e del contenuto di steroli e dialcoli triterpenici

- Adozione di un metodo di valutazione sensoriale rivisto. (Nessun dettaglio è stato fornito.)

Campesterolo

Australia, con il sostegno di Argentina, Stati Uniti e Nuova Zelanda spinto senza successo per un limite del 4.8% per il campesterolo nel contesto della riunione di quest'anno del Comitato del Codex su grassi e oli.

Il Consiglio del CIO non è andato così lontano, ma ha acconsentito a un aumento al 4.5%, a condizione che vengano utilizzati tre alberi decisionali per garantire l'autenticità di quegli oli di oliva vergini o extra vergini con livelli di 4-4.5% esempio che richiede che abbiano un livello di stigmasterolo non superiore all'1.4 percento.

L'Uruguay si unisce al CIO e la Palestina lo vuole

Martedì, il Consiglio ha anche preso atto di una domanda di adesione dalla Palestina e ha chiesto al segretariato esecutivo del CIO di fornire un parere legale sulla questione.

Il CIO ha affermato che mercoledì il Consiglio ha ricevuto la consulenza legale - senza dire di cosa si trattasse - e quello "molti membri hanno poi espresso la loro posizione a favore di questa adesione ". Una decisione sulla domanda sarebbe stata presa al più tardi al 101 del Consigliost sessione, a novembre, diceva.

Nel frattempo, anche i membri hanno notato l'imminente appartenenza all'Uruguay.

Altre attività includevano l'armonizzazione di codici personalizzati

Il CIO ha affermato che tra i momenti salienti di una riunione straordinaria del Consiglio dei membri martedì e mercoledì sono stati:

- Verrà istituito un gruppo per studiare la possibilità di armonizzare i codici tariffari doganali tra i paesi membri del COI al fine di ottenere dati più dettagliati sul commercio internazionale nell'ambito dell'attuale voce generale dell'olio di oliva vergine (150 910).

- Un altro gruppo studierà un metodo per confrontare il costo della coltivazione delle olive per l'olio d'oliva in diversi paesi.

- Sono stati esaminati i risultati della campagna di promozione negli Stati Uniti e in Canada in 2012 e le attività pianificate per uno in Brasile quest'anno e l'anno successivo.

- Una proposta dalla Turchia da aggiungere "fruttato verde chiaro ”per le categorie per i premi all'olio extra vergine di oliva Mario Solinas.

- C'è stato un dibattito sull'accordo "autocontrollo "della qualità degli oli importati.

- Le regole finanziarie del CIO sono state modificate in modo che dal prossimo anno alcune iniziative nei paesi terzi possano essere ammissibili al finanziamento del CIO.

Il CIO torna al lavoro come al solito

Poiché il suo bilancio per quest'anno non era stato ancora approvato quando la seduta del Consiglio lo scorso novembre è stata interrotta, il CIO ha dovuto fino ad ora operare con un freno alle sue attività finanziarie.

"L'adozione dei bilanci del CIO per il 2013 consentirà un ritorno al normale ritmo di attività ”, ha affermato.

Giovedì si terrà la prima riunione del gruppo di lavoro sul futuro del CIO in vista della scadenza dell'attuale accordo di governo del CIO alla fine del prossimo anno.

Tra le questioni sul tavolo per il prossimo accordo è quello di consentire ai paesi in cui l'olio d'oliva viene consumato ma non prodotto per aderire al CIO.



pubblicità

Related News