`L'olivicoltura nel Rajasthan indiano continua - Olive Oil Times

L'agricoltura olivicola nel Rajasthan dell'India continua

Ottobre 15, 2012
Vikas Vij

Notizie recenti

Quattro anni fa, lo stato del deserto indiano di Il Rajasthan ha lanciato il primo progetto pilota del paese per la coltivazione dell'olivo. Il progetto sta ora dando risultati promettenti con le piante che sono maturate. Il contenuto di olio nei semi nell'ambito di questo progetto è in media di circa il 15 percento, il che è ben all'interno degli standard internazionali. I leader del progetto sono fiduciosi che il contenuto di olio aumenterà man mano che le piante matureranno ulteriormente.

Secondo Ajay Pachori, COO del progetto, "Delle sette varietà di olive per le quali sono state condotte prove sul campo, quattro si sono rivelate adatte alle condizioni agroclimatiche del Rajasthan ". Il successo di ampie prove sul campo presso le aziende agricole statali del Rajasthan ha incoraggiato il governo statale ad estendere l'ambito della coltivazione dell'olivo alle aziende agricole private da quest'anno.

Durante l'iniziativa Deccan Herald ha riferito che il Prof. Simon Levi, uno scienziato agricolo israeliano che è un'autorità riconosciuta sulle olive, ha recentemente fatto una visita in Rajasthan. È rimasto impressionato dai risultati nella fase pilota e ha favorito la coltivazione commerciale delle olive nello stato. Le condizioni per la coltivazione dell'olivo sono considerate ideali nei distretti di Sri Gangangar, Hanumangarh, Naga¬ur e Bikaner del Rajasthan, che sperimentano lunghi periodi di freddo nella stagione invernale.

Pachori disse: "Stiamo gradualmente introducendo il raccolto in contanti agli agricoltori di queste aree. Quest'anno abbiamo fissato un obiettivo di 300 ettari. Saranno formati sei cluster di 50 ettari ciascuno in quattro distretti di Sri Ganganagar, Hanumangarh, Bikaner e Nagaur ". Gli esperti di olivicoltura ritengono che l'approccio a grappolo sarà più vantaggioso nella regione. "L'approccio del cluster ci aiuterà a fornire consulenza tecnica gratuita agli agricoltori per i primi tre anni ", ha affermato Pachori.

Rajasthan Olive Cultivation Limited (ROCL), che sta guidando il progetto nello stato, ha piani ambiziosi per convertire questo progetto pilota in un'importante impresa di successo commerciale negli anni a venire. Pachori ha detto, "Abbiamo già ricevuto domanda per 200 ettari e in 40 ettari la semina è già stata completata. Il nostro obiettivo è quello di portare circa 5,000 ettari a oliveto nei prossimi tre anni per renderlo un'impresa commercialmente redditizia ".

La qualità conta.
Trova i migliori oli d'oliva del mondo vicino a te.



Related News

Feedback / suggerimenti