Africa / Medio Oriente

Le regole proposte allinearanno il Marocco agli standard internazionali

Gennaio 12, 2015
Di Isabel Putinja

Notizie recenti

Il governo marocchino ha proposto nuove regole che definiranno e regoleranno la qualità dell'olio di oliva commerciale.

Lo scopo delle nuove regole è migliorare la qualità dell'olio d'oliva prodotto in Marocco in modo che il paese diventi un concorrente più importante nel mercato internazionale dell'olio d'oliva.

The progetto di legge è stato pubblicato sul sito web del governo.

Le regole proposte suggeriscono nuovi criteri da utilizzare per valutare la qualità e il grado degli oli di oliva. Le note allegate al progetto di legge affermano che i criteri esistenti, risalenti al 1997, non sono sufficienti per l'accurata determinazione della qualità dell'olio d'oliva per il mercato mondiale.
Guarda anche: Qualità dell'olio d'oliva
Le attuali procedure, che esaminano il livello di acidità, il valore di perossido e l'assorbimento dei raggi ultravioletti, consentono tuttavia oli di oliva di qualità inferiore che soddisfano i criteri per passare attraverso il mercato marocchino.

Al fine di migliorare la qualità dell'olio d'oliva prodotto in Marocco, il progetto di legge mira ad armonizzare le denominazioni (o gradi) e le definizioni dell'olio d'oliva con quelle del Consiglio oleicolo internazionale.

pubblicità

Propone di determinare i criteri fisico-chimici da utilizzare, le caratteristiche organolettiche da prendere in considerazione e i livelli massimi consentiti di contaminanti, al fine di valutare meglio la qualità e consentire una classificazione obiettiva degli oli di oliva. Inoltre, devono essere delineate le condizioni che gli ispettori devono rispettare quando prelevano campioni per preservarne la qualità.

Il disegno di legge proposto passerà ora attraverso la procedura legislativa prima di essere adottato come legge.