`La maggior parte degli EVOO segna bene nel nuovo test per i composti fenolici

Produzione

La maggior parte degli EVOO segna bene nel nuovo test per i composti fenolici

Può. 28, 2014
Athan Gadanidis

Notizie recenti

Nell'ottobre 2013, il dott. Prokopios Magiatis e il dott. Eleni Melliou dell'Università di Atene potevano essere visti nei negozi della California settentrionale che rifornivano dozzine di bottiglie di EVOO nell'ambito di un progetto di ricerca finanziato privatamente per misurare i composti fenolici usando NMR (risonanza magnetica nucleare) e per determinare quanti degli EVOO acquistati in negozio si qualificherebbero per Regolamento UE sull'etichettatura 432/2012.

I risultati dei test sono stati presentati al FOODMR2014 conferenza a Cesena, la scorsa settimana, incentrata sulle applicazioni della risonanza magnetica, in particolare NMR nello studio degli alimenti. Più di 200 partecipanti hanno presentato nuove domande.

Prokopios Magiatis

Durante la conferenza, Magiatis ha presentato una nuova versione di recentemente riportato Il metodo NMR in grado di misurare rapidamente i composti fenolici che supportano la salute dell'UE 432/2012 afferma che 5 mg al giorno di idrossitirosolo e derivati ​​(complesso oleuropeinico e tirosolo) offrono protezione contro l'ossidazione delle LDL: "I polifenoli dell'olio d'oliva contribuiscono alla protezione dei lipidi nel sangue dallo stress ossidativo. "

L'oleocanthal e l'oleaceina sono le due forme più abbondanti di idrossitirosolo coniugato e tirosolo nella maggior parte degli oli d'oliva, insieme con l'oleuropeina aglicone e il ligstroside aglicone.

I campioni raccolti dal team in California sono stati testati dal UC Davis Olive Center per oleocanthal, oleacein, oleuropein aglycon e ligstroside aglycon. Lo studio è stato eseguito da Prokopios Magiatis, Eleni Melliou e Brian Killday.

"Il nostro obiettivo era quello di sviluppare un metodo affidabile per misurare tutti i composti menzionati nel regolamento in un esperimento e fornire i dati necessari per le indicazioni sulla salute ", ha affermato il dott. Magiatis.

La buona notizia è che 56 su 110 degli EVOO acquistati nei supermercati e nei negozi locali aveva un eccellente profilo fenolico, secondo il non avrai e quasi la metà di questi si qualificherebbe per l'indicazione UE sulla salute.

VEDI I RISULTATI DELLA PROVA

L'UE sta decidendo se la misurazione dell'oleocantale può essere inclusa nel totale necessario per presentare la nuova richiesta. La dott.ssa Maria-Isabel Covas, che ha condotto le prove umane su EUROLIVE che hanno costituito la base di EU 432/2012, ha dichiarato categoricamente che l'oleocanthal dovrebbe essere misurato e incluso e altri scienziati intervistati hanno concordato.

Se fosse incluso l'oleocanthal, la metà degli EVOO testati in California si qualificherebbe per presentare la richiesta. Se alla fine si decide che l'oleocanthal non deve essere misurato, si qualifica meno di 1 su 5.

Il dott. Magiatis ha continuato spiegando: "Non è solo il marchio a svolgere un ruolo, ma anche la varietà, e il tipo di frantoio è un punto critico. Il contenuto totale di polifenoli non è così caratteristico se non sappiamo quale sia esattamente quello dominante.

Immagine del diagramma a impulsi NMR fornita da Brian Killday

"Ad esempio, la varietà Mission della California ha presentato in tutti i campioni analizzati una concentrazione significativamente più alta (5 volte più) di aglicone oleuropeina rispetto a tutte le varietà mediterranee. Tipicamente il Missione di Berkeley Olive Grove ha mostrato la massima concentrazione tra tutti i campioni studiati a 397 mg / kg. In effetti, tutti gli oli della California contenenti olio Mission, anche all'interno di una miscela, sono risultati molto ricchi. Questo specifico composto fenolico è stato correlato attività contro il morbo di Alzheimer. "

"Un altro fattore importante è il tipo di mulino utilizzato. Olio di oliva Apollo, anche dalla California del Nord, conteneva in totale i composti più fenolici. Ciò potrebbe essere attribuito al frantoio sottovuoto che stanno utilizzando. "

Inventato dal tardo Marco Mugelli, lo scienziato agricolo riconosciuto a livello internazionale, ingegnere ed esperto di olio d'oliva, il mulino a vuoto può raggiungere livelli più alti di polifenoli estendendo il periodo di malassazione senza aumentare l'ossidazione.

Gli EVOO testati con le massime quantità di ciascun composto fenolico erano:

oleuropein aglycon - 397.2 - Berkeley Olive Grove 1913 - California
oleacein - 400.6 - Apollo Sierra Organic - California
ligstroside aglycon - 174.5 - Lucini - Italia
oleocanthal - 403.2 - Colavita - Italia

È inoltre in corso un'analisi organolettica su tutti gli EVOO. Magiatis ha dichiarato che presenterà i dati NMR insieme a un'analisi organolettica nel prossimo futuro. Forse questo potrebbe portare a una nuova classe di EVOO che combina il meglio dei due mondi, dando un significato aggiuntivo alla frase, "test del gusto ".

Il dottor Magiatis ha continuato dicendo: "Uno degli aspetti più importanti della nostra ricerca nella misurazione del contenuto fenolico di EVOO mediante NMR è che abbiamo scoperto che il metodo HPLC non misura i singoli composti fenolici in modo molto accurato. Questo problema è causato dai solventi usati per estrarre e analizzare i fenoli dall'olio d'oliva. Come possiamo implementare un regolamento che richiede la misurazione precisa dei singoli composti fenolici usando un metodo che si è dimostrato inaccurato? "

I risultati del test non devono essere visti come una garanzia che i marchi specifici conterranno gli stessi importi se acquistati in un momento o luogo diverso. Alcuni composti fenolici tendono a mantenersi nel tempo migliori di altri. Numerosi fattori influenzano i livelli fenolici, tra cui il tipo di mulino, il tempo di raccolta e imbottigliamento, il tipo di bottiglia utilizzata, la quantità di tempo trascorso sullo scaffale e le condizioni nel magazzino o nel trasporto. I marchi che non hanno superato il test non saranno pubblicati, ma molti di loro erano molto vicini alle qualifiche. È stato utilizzato un rigoroso limite per il contenuto fenolico, basato sul regolamento UE 432/2012 di 250 mg per chilogrammo.

Va inoltre notato che il metodo NMR è stato verificato come uno strumento di ricerca valido e sottoposto a revisione inter pares. Il metodo di misurazione NMR è stato inventato in Grecia ma non è stato presentato per accettazione da parte del CIO (International Olive Council). È stata presentata un'indagine al ministero responsabile in merito al motivo per cui non è stato presentato per il riconoscimento ufficiale al CIO o all'UE. Alla data di pubblicazione, non vi è stata alcuna risposta. Una fonte ben posizionata nel ministero che desiderava rimanere anonima ha ammesso che il problema è "politico".

I marchi EVOO 56 acquistati in negozio che hanno mostrato totali fenolici elevati e i loro risultati dei test possono essere trovati qui.

Related News