Rafael Marchetti ha vinto il premio Best in Class per Prosperato all'2019 NYIOOC World Olive Oil Competition

South American pro­duc­ers goduto di un successo senza precedenti al 2019 NYIOOC World Olive Oil Competition, portando a casa un premio 26 da record, tra cui quattro Best in Class Awards.

Brasile, Cile e Argentina hanno stabilito record per il numero di premi che hanno portato a casa, rispettivamente con 11, 10 e quattro trionfi. Anche l'Uruguay ha vinto il premio Best in Class per il secondo anno consecutivo.

L'impatto della vincita dei premi è che stiamo diventando riconosciuti nel mondo dell'olio d'oliva. Ci dà un buon posto per mostrare i nostri prodotti e attira l'interesse degli acquirenti.- Diego Livingstone, Agricola Pobeña

Tuttavia, i produttori brasiliani sono stati senza dubbio i più grandi vincitori del Sud America, portando a casa un Best in Class, otto record d'oro e un argento da record. Nei quattro anni precedenti in cui i produttori brasiliani hanno aderito al concorso, si sono uniti per vincere sei premi.

Rodrigo Costa e Olivares Costa Doce sono stati tra i più grandi vincitori in Brasile, portando a casa due Gold Awards per la loro miscela media e Koroneiki media e un Argento per un'altra miscela media.

Guarda anche: NYIOOC 2019

"Era la prima volta che entravamo NYIOOC", Ha detto Costa Olive Oil Times. "Siamo molto felici perché questi risultati sono un riconoscimento per il lavoro della nostra famiglia, che è fatto con tanta dedizione e passione".

Ma per Olivares Costa Doce, che ha sede nello stato meridionale del Rio Grande do Sul, questi premi sono molto più di una spinta dell'ego. Servono anche come un incredibile passo di vendita.

"Il concorso è molto ben riconosciuto e dalla divulgazione dei risultati stiamo ricevendo contatti per interviste e nuove opportunità di vendita", ha detto. "Il risultato di questo concorso ci incoraggerà sicuramente a cercare buoni risultati in altri concorsi".

Come molti altri nel settore dimostreranno, Costa lo crede Brazilian olive oil is expe­ri­enc­ing an upswing e premi da prestigiosi concorsi internazionali, come il NYIOOC, dimostra al mondo che gli oli d'oliva brasiliani sono tra i migliori della regione e del mondo.

"L'industria petrolifera brasiliana sta lavorando duramente con un'attenzione particolare alla qualità e alla salute, sicuramente gli oli brasiliani saranno presto riconosciuti come quelli dei vecchi produttori di altri paesi", ha affermato Costa.

Tra gli altri vincitori brasiliani c'erano Prosperato, che ha portato a casa un Best in Class e un Gold Award; Verde Louro Azeites, che ha vinto tre Gold Awards; Azeite Irarema e Casa Montiva, entrambi i quali hanno vinto un singolo Gold Award; e Olivas do Sul, che ha vinto un Silver Award.

Tuttavia, i produttori brasiliani non erano soli nel loro successo senza precedenti. I produttori cileni stavano seguendo da vicino, portando a casa un 10 da record, tra cui due Best in Class, cinque Gold e tre Silver Awards.

Il loro tasso di successo percentuale 43 nell'edizione di quest'anno del NYIOOC ha anche battuto il record precedente, raggiunto lo scorso anno, con punti 16.

Diego Livingstone, di Agricola Pobeña, Ha detto Olive Oil Times che c'erano due importanti fattori dietro il successo senza precedenti del Cile.

"Prima di tutto, la maggior parte di noi è arrivata con oli freschi in questa stagione, il che è importante al momento delle competizioni", ha affermato. "L'altro fattore era il clima. È stato un anno di scarsità in termini di acqua e ci sono state oscillazioni termiche in estate, che hanno causato un maggiore stress alle piante e quindi prodotto oli più complessi ”.

Quest'anno, Agricola Pobeña ha vinto uno dei due Best in Class Awards del Cile, per la loro delicata Coratina, oltre a due Silver Awards, per la loro delicata Koroneiki e una miscela media.

La pioggia sparsa con le temperature estive fluttuanti ha portato a molti sapori distintivi per gli oli d'oliva cileni quest'anno.

"Prima di tutto, siamo molto felici di continuare a vincere questi premi", ha detto. "Questo ci dimostra che il lavoro che abbiamo svolto e tutta la dedizione che abbiamo messo per offrire la migliore qualità possibile ha dato i suoi frutti".

Livingstone ha aggiunto che il NYIOOC era rais­ing the stock of Chilean olive oils in tutto il mondo, che stava attirando più clienti e aggiungendo valore all'olio che continueranno a produrre.

"L'impatto della vincita dei premi è che stiamo diventando riconosciuti nel mondo dell'olio d'oliva", ha affermato. “Ci offre un buon posto per mostrare i nostri prodotti e attira l'interesse degli acquirenti a farci visita e ad avere i nostri oli. Dà un grande valore aggiunto al nostro olio. "

Insieme a Agricola Pobeña, Agricola Monteolivo ha vinto l'altro Best in Class, oltre a due Gold Awards. Viña Morande, Agroindustrial Siracusa e Olivas Ruta del Sol ognuno ha vinto un singolo Gold Award. Nel frattempo, Olivares de Mayermo ha vinto un Silver Award.

Pur non raggiungendo gli stessi livelli di successo dei suoi vicini a ovest e nord, i produttori argentini hanno ancora goduto di un anno record al NYIOOC come pure.



Il più antico produttore di olio d'oliva dell'America Latina ha portato a casa due premi Gold e due Silver. Nei cinque anni precedenti, i produttori argentini erano riusciti a vincere solo due premi Gold, due Silver e uno Best in Class alla competizione.

"L'Argentina è stata il primo produttore di olio d'oliva latinoamericano e ora sta cercando di mostrare al mondo che siamo produttori di grande qualità", Patricia Calderón, di Olivum, Ha detto Olive Oil Times.

Olivum ha portato a casa entrambi i Gold Awards, per un paio di miscele medie. È stato il primo anno della società con sede a San Juan a partecipare alla competizione. Nel frattempo, basato su Mendoza Millan ha vinto entrambi gli Silver Awards.

"La nostra felicità è stata immensa per verificare che solo rispettando le nostre solite procedure, siamo riusciti a ottenere una medaglia d'oro", ha detto. "I premi ottenuti confermano che il nostro lavoro e la nostra metodologia ci consentono di ottenere oli di eccellenza e ci confermano che ciò che stiamo facendo funziona".

Calderón ha aggiunto che Olivum non si baserebbe sugli allori e, come molti altri produttori argentini, continuerebbe a lavorare per migliorare i propri olii al fine di competere con altri produttori del Sud America e del resto del mondo.

"Argentina e Olivum si stanno solo facendo conoscere al mondo e abbiamo ancora molta strada da fare", ha detto.

Per il secondo anno consecutivo, l'Uruguay ha presentato due iscrizioni e ha vinto il premio Best in Class al NYIOOC. Il vincitore di quest'anno di quel prestigioso premio è stato Olivares de Santa Laura.

"È la prima volta che riceviamo un NYIOOC premio ", ha detto Gonzalo Aguirre. "Siamo molto grati di far parte degli eletti per questo prestigioso concorso."

Per il secondo anno consecutivo, un produttore uruguaiano ha portato a casa un premio Best in Class.

Aguirre ha detto che per i produttori uruguaiani, così come altri in Sud America, ottenere petrolio NYIOOC nel tempo è una corsa contro il tempo.

"Per l'emisfero australe, siamo all'inizio della raccolta e la Coratina di cui avevamo bisogno per la miscela è stata raccolta 10 giorni prima della chiusura della ricezione dei campioni", ha detto. "Abbiamo corso contro il tempo, anche con la logistica del corriere che ha consegnato i campioni il giorno prima della scadenza di 3pm."

Tuttavia, le ricompense per aver vinto questa gara si sono dimostrate sufficientemente ampie per Aguirre e sua moglie con cui gestisce il bosco, Laura.

"I nostri prodotti sono venduti nei negozi boutique in Uruguay e stiamo notando un crescente interesse da parte dei brasiliani che chiedono dei nostri oli", ha detto. "Dato che siamo nell'emisfero australe, abbiamo un vantaggio, che è quello di avere olio fresco in questo periodo dell'anno, un'attrazione complementare per gli acquirenti di oli extra vergini di oliva dell'emisfero settentrionale."



Commenti

Altri articoli su: , , , , , ,